Our News

Latest news from our blog

2 AGOSTO, PROCESSO CAVALLINI: L’EX NAR SARA’ SENTITO MERCOLEDI’ PROSSIMO

By RadioItaliaAnni60tv on 24 Gennaio 2019 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

L’ex Nar Gilberto Cavallini, imputato per concorso nella strage della stazione del 2 agosto 1980, comparirà davanti alla Corte d’Assise di Bologna mercoledì prossimo. La data è stata fissata dal presidente della Corte, Michele Leoni. Lo stesso giorno saranno ascoltati altri tre testimoni che dovranno riferire sull’attentato progettato dai Nar, poi mai realizzato, nei confronti del giudice trevigiano Giancarlo Stiz, il primo ad indagare sulla pista nera per la strage di piazza Fontana. Si tratta dell’avvocato Giovanni Cipollone, all’epoca legale di Valerio Fioravanti nel processo per la rapina alla gioielleria ‘Giraldo’ di Treviso, e del magistrato Giovanni Tamburino, a cui nel luglio del 1980 l’estremista di destra Luigi Vettore Presilio disse che sarebbe stato realizzato un attentato con una bomba, seguito poi dall’uccisione di un giudice veneto. Stiz faceva parte del collegio di giudici nel processo sulla rapina alla gioielleria, ma fu sostituito dopo aver saputo del progetto di attentato contro di lui. Nell’udienza di ieri, invece, hanno testimoniato il magistrato Domenico Labozzetta, pm nel processo sulla rapina alla gioielleria ‘Giraldo’, e il giornalista Gianni Barbacetto, che intervistò Stiz per la stesura di un libro. Dalle loro dichiarazioni non è stato possibile ricostruire con esattezza se il giudice trevigiano seppe del progetto di attentato dal legale di Fioravanti durante la prima udienza del processo, oppure in altre circostanze. In aula è stato ascoltato anche Achille Sbrojavacca, fratello di Flavia, ex compagna di Cavallini, che ha ricordato di aver conosciuto l’ex Nar col nome falso di Gigi Pavan, nel periodo in cui viveva con la sorella e il figlio appena nato nel trevigiano.