Giorno: 8 Gennaio 2020

RICCIONE (RIMINI): 88ENNE MORTA IN CASA, IL NIPOTE CONFESSA OMICIDIO

By RadioItaliaAnni60tv on 8 Gennaio 2020 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

Forse un gioco, come sostenuto dal nipote, oppure un gesto arrivato al culmine di un litigio. Servono le indagini per chiarire cosa ha provocato il decesso di Rosa Santucci, 88enne residente a Riccione trovata morta ieri mattina all’interno del suo appartamento. Si conosce la momento l’autore: è Alessio Berilli, il nipote, che ha confessato l’omicidio ieri sera al termine di una giornata per lui fitta di interrogatori. Le accuse sono di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e ora si trova agli arresti detenuto in ospedale a Rimini nel reparto di Psichiatria. Secondo quanto confessato, il 42enne avrebbe aggredito la nonna durante un litigio conficcandole un dito in un occhio. L’anziana è quindi caduta a terra riportando un trauma cranico probabilmente fatale. La donna, quando è arrivato il 118, era effettivamente distesa a terra nel corridoio si casa con una profonda ferita ad un occhio. Gli investigatori hanno subito concentrato le loro attenzioni sul nipote che, sentito, ha inizialmente dichiarato che si era trattato di un gioco finito male. Racconto giudicato non credibile dai carabinieri, che lo hanno trattenuto in caserma fino alla confessione, in serata. Sarà comunque l’autopsia a chiarire se Rosa Santucci sia stata colpita fatalmente prima della caduta a terra o se sia stata proprio questa a causarne la morte. E poi il movente: secondo quanto emerso, il nipote riteneva l’anziana responsabile dei propri malesseri; nessun vicino, ieri mattina, ha sentito urla o la vittima litigare con qualcuno.