Giorno: 29 Giugno 2020

Nuovo intervento di neurochirurgia per Zanardi: resta stabile ma grave

By RadioItaliaAnni60tv on 29 Giugno 2020 in TOP NEWS

SIENA (ITALPRESS) – Nuova operazione per Alex Zanardi, le cui condizioni restano stabili ma gravi. L’ultimo bollettino medico diffuso dal policlinico Santa Maria alle Scotte informa che, “nell’ambito delle valutazioni diagnostico-terapeutiche effettuate dall’equipe che ha in cura l’atleta, è stata effettuata una TC di controllo. Tale esame diagnostico ha evidenziato un’evoluzione dello stato del paziente che ha reso necessario il ricorso a un secondo intervento di neurochirurgia. Dopo l’intervento, durato circa 2 ore e mezza, Alex Zanardi è stato nuovamente ricoverato nel reparto di terapia intensiva dove resta sedato e intubato: le sue condizioni rimangono stabili dal punto di vista cardio-respiratorio e metabolico, gravi dal punto di vista neurologico, la prognosi rimane riservata”. “L’intervento effettuato – dichiara il direttore sanitario dell’Aou senese Roberto Gusinu – rappresenta uno step che era stato ipotizzato dall’equipe. I nostri professionisti valuteranno giorno per giorno l’evolversi della situazione, in accordo con la famiglia il prossimo bollettino sarà diramato tra circa 24 ore”. Zanardi, 53 anni, è ricoverato dallo scorso 19 giugno, dopo un incidente stradale in handbike mentre stava prendendo parte a una delle tappe della staffetta di “Obiettivo tricolore”.
(ITALPRESS).

Covid, in Italia oggi 126 nuovi casi e 6 morti

By RadioItaliaAnni60tv on 29 Giugno 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Sono 240.436 le persone che fino a oggi hanno contratto il coronavirus, con un incremento rispetto a ieri di 126 casi. Lo rende noto il ministero della Salute.
Il numero totale di attualmente positivi è di 16.496, con una decrescita di 185 assistiti rispetto al 28 giugno. Tra gli attualmente positivi, 96 sono in cura presso le terapie intensive, con un decremento di 2 pazienti rispetto al 28 giugno; 1.120 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 40 pazienti rispetto al 28 giugno. Sono 15.280 le persone in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.
Rispetto al 28 giugno decessi sono stati 6 e portano il totale a 34.744.
Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 189.196, con un incremento di 305 persone rispetto al 28 giugno. Il numero di tamponi effettuati nelle ultime ventiquattro ore ammonta a 27.218, per un totale di 5.341.837.
(ITALPRESS).

Aosta, recuperato il corpo dell’alpinista caduto in un crepaccio

By RadioItaliaAnni60tv on 29 Giugno 2020 in TOP NEWS

AOSTA (ITALPRESS) – Dopo oltre due giorni è stato recuperato, dagli uomini del soccorso Alpino Valdostano e del Sagf, il
corpo senza vita dell’alpinista caduto in un crepaccio sulla
parete Nord del Gran Paradiso il 27 giugno. Si trovava a circa 30 metri di profondità, coperto da uno spesso strato di ghiaccio e neve, lo stesso che ha ceduto sotto al peso degli alpinisti che lo stavano attraversando. Illeso senza particolari traumi il compagno di cordata che aveva lanciato l’allarme. Il corpo è stato portato a Courmayeur per le procedure di identificazione.
(ITALPRESS).

Tommasi lascia la guida dell’Assocalciatori “Ora serve unione”

By RadioItaliaAnni60tv on 29 Giugno 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – “Ciao a tutti, con queste righe vi voglio idealmente abbracciare e ringraziare. Oggi con le dimissioni dalla carica di consigliere e Presidente dell’AIC si chiude per me un percorso iniziato con l’ingresso nel Consiglio Direttivo nel lontano 1999”. Damiano Tommasi apre così la lettera con cui ha ufficializzato le sue dimissioni dall’Associazione italiana calciatori. “Non è stato per nulla semplice nel 2011 prendere il testimone da Sergio Campana, dopo 43 anni di storia, con il rischio di rovinare il lavoro svolto fino a quel giorno – racconta l’ex centrocampista – I momenti complicati sono stati tanti e ne siamo usciti con l’unione e il gioco di squadra. Tra i più complicati il calcio scommesse nel 2011, lo sciopero della Serie A all’inizio della stagione 2011/2012, la tragedia in campo di Piermario Morosini ad aprile 2012, la riforma della Lega Pro con la proclamazione dello sciopero, le ripetute elezioni federali, lo sciopero della Serie A femminile revocato all’ultimo nel 2015, la mancata qualificazione mondiale per i ragazzi del 2018, la mia candidatura federale e i mesi di quarantena che ancora ci stanno mettendo sotto pressione”. “La squadra ha dovuto fare fronte comune e stringere le fila – spiega Tommasi – Oggi è proprio l’unione che serve ed è per questo che ritengo utile per AIC, ma soprattutto per calciatrici e calciatori, lasciare gli incarichi di consigliere e di Presidente. Quando accettai di candidarmi chiesi che fosse cambiato lo Statuto con l’inserimento del limite ai mandati per il Presidente (al massimo tre di 4 anni anche non consecutivi). Avere un “limite” è condizione essenziale per motivare e spingere a fare. Così è stato per me e sono contento di aver accelerato su tante iniziative. Questo mio ultimo mandato sarebbe dovuto terminare con le elezioni dello scorso 27 aprile. Purtroppo anche quelle sono finite in quarantena e abbiamo dovuto posticiparle. Come già detto, però, la nostra Associazione ha bisogno di unione e voce univoca. Nell’ultimo periodo non è stato sempre così e per questo è bene che non ci siano divergenze all’interno della cabina di comando in vista dei prossimi appuntamenti”.
Dopo le dimissioni dell’ex calciatore della Roma, sarà l’avvocato Umberto Calcagno, vice presidente vicario, ad assumere le funzioni statutarie fino alla data delle prossime elezioni.
(ITALPRESS).

Sarri ha fiducia in Pjanic “Continuerà a dare il 101%”

By RadioItaliaAnni60tv on 29 Giugno 2020 in TOP NEWS

TORINO (ITALPRESS) – “Penso che se questo trasferimento sarà ufficializzato, Miralem sarà contento di finire in una grandissima squadra. Ma è anche un ragazzo serio e intelligente, la possibilità che non ci dia il 101% non la vedo”. Maurizio Sarri non ha dubbi sul contributo che continuerà a dare Pjanic sebbene lo scambio con Arthur sia in dirittura d’arrivo. “Si sta parlando di due ragazzi che per due mesi dovranno giocare ancora nelle rispettive squadre ed è bene che tutti e due si concentrino su quello che dovranno fare ora e non a settembre-ottobre. Non voglio spendere energie mentali e nervose sul mercato, non mi dà gusto. Qualcuno dello staff studierà Arthur per avere le idee chiarissime per quando arriverà, noi godiamoci Pjanic per questo finale di stagione”. Domani, intanto, la Juventus andrà a Marassi per affrontare il Genoa e il tecnico non pensa a un turnover massiccio. “Non è che numericamente ci possiamo permettere di alternare più di 2-3 giocatori. Nell’ultima partita avevamo fra i convocati 14 giocatori di campo, non abbiamo molte variabili per cui possiamo pensare a uno-due cambi, non vedo la possibilità di farne di più. Speriamo nei prossimi 7-8 giorni di recuperare qualcuno e avere più possibilità di scelta”.
(ITALPRESS).

Il Teatro alla Scala riapre il 6 luglio, 4 concerti per 600 spettatori

By RadioItaliaAnni60tv on 29 Giugno 2020 in TOP NEWS

MILANO (ITALPRESS) – Le porte del Teatro alla Scala si riapriranno al pubblico il 6 luglio dopo 133 giorni di chiusura dovuta all’emergenza sanitaria. In attesa della ripresa della programmazione in autunno con la Messa da Requiem diretta da Riccardo Chailly, il Teatro riprende l’attività “un passo alla volta”. Dopo la riapertura del Museo Teatrale lo scorso 20 giugno e i concerti organizzati dalla Filarmonica nei cortili della città nell’ultimo fine settimana, i primi concerti nella sala del Piermarini si terranno lunedì 6, mercoledì 8, lunedì 13 e mercoledì 15 luglio. L’ordinanza della Regione Lombardia dello scorso 12 giugno, che permette di superare la precedente massima capienza di 200 posti, ha consentito di predisporre un nuovo protocollo per accogliere nel rispetto delle norme di sicurezza fino a 600 spettatori.
(ITALPRESS).

Reputation Awards 2020, Ferrari e BMW Group migliori brand dell’auto

By RadioItaliaAnni60tv on 29 Giugno 2020 in TOP NEWS

MILANO (ITALPRESS) – Lego è ancora il brand con la migliore reputazione in Italia. Il marchio dei celebri mattoncini ha dominato anche la nona edizione dei Reputation Award, appuntamento in cui The RepTrak Company ha svelato la classifica dei marchi più conosciuti nel Belpaese. Alle sue spalle si è piazzata la Ferrari, primo brand automobilistico; mentre il terzo gradino del podio è occupato da The Walt Disney Company. Nella Top10 si è inserito il BMW Group che, con il 10° posto assoluto, si conferma come la seconda azienda automobilistica con la migliore reputazione in Italia con un punteggio di 78.86 punti, dopo un icona come Ferrari. Le aziende, che ormai operano in quella che viene definita stakeholder economy, devono la loro reputazione al giudizio dei clienti e dei diversi attori sociali, che valutano tutto ciò che l’azienda fa, tenendo in considerazione ogni aspetto rilevante per un’impresa, dai prodotti e servizi erogati alla governance e l’attenzione alla sostenibilità. In termini di reputazione emerge che le tematiche sociali, politiche, umane ed ambientali sono rilevanti tanto quanto i prodotti e le specifiche attività di business.
(ITALPRESS).