Giorno: 30 Giugno 2020

Coronavirus, Fontana “Virus già presente su territorio da diversi mesi”

By RadioItaliaAnni60tv on 30 Giugno 2020 in TOP NEWS

MILANO (ITALPRESS) – “I medici hanno fatto il loro dovere, i protocolli erano sbagliati”. Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo a Bergamo Tg, interpellato sulle 110 polmoniti sospette all’ospedale di Alzano Lombardo tra novembre 2019 e gennaio 2020 emerse dai dati, resi pubblici oggi, dall’Ats Bergamo e Asst Bergamo. “Ecco la verità – scrive Fontana nel video rilanciato dalla sua pagina Facebook con un post -, se la dottoressa Malara non avesse violato i protocolli ministeriali non avremmo scoperto il virus”.
Annalisa Malara è l’anestesista di turno la notte in cui Mattia, il “paziente 1”, fu portato in ospedale e fu lei a ipotizzare che si trattasse di un caso di coronavirus che già mieteva vittime in Cina. “Studi sierologici e lettura a posteriori delle cartelle cliniche, confermano la presenza del virus sul territorio già da diversi mesi. I medici – aggiunge Fontana – hanno fatto il loro dovere. I protocolli erano sbagliati. Ringraziamo ancora ogni giorno la dottoressa di Codogno che, contravvenendo al protocollo, il 20 febbraio ha eseguito quel tampone rintracciando il primo paziente positivo in Lombardia. Il suo coraggio ci ha concesso di capire che dovevamo attivarci per affrontare un’emergenza da molti ampiamente sottostimata”, conclude.
(ITALPRESS).

Coronavirus, Speranza “Non siamo a rischio zero, virus circola”

By RadioItaliaAnni60tv on 30 Giugno 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – “Conosciamo il coronavirus molto meglio, sul piano genomico non è mutato ed è ancora insidioso: basta alzare lo sguardo e guardare i numeri di paesi come Usa e Brasile. Non siamo a rischio zero, il virus ancora circola e ci sono dei focolai. Dobbiamo conservare le regole che conosciamo anche nelle prossime settimane”. Così Roberto Speranza, ministro della Salute, intervistato a Cartabianca su Rai3. “Non abbiamo la certezza scientifica di una seconda ondata, ma è comunque possibile. Dobbiamo farci trovare pronti, nel caso non arrivasse ne saremmo tutti felici. Dobbiamo quindi continuare a investire sul sistema sanitario nazionale per non farci cogliere di sorpresa”, ha aggiunto. “Gli scienziati ci hanno dato una grande mano in questi mesi, è normale che ci siano opinioni diverse per un virus che non conoscevamo. Chi non ha assunto misure rigorose come ha fatto l’Italia sta pagando un prezzo enorme. Penso ci sia bisogno di un’alleanza tra politica e scienza, e questo si può fare dando segnali di unità”, ha concluso Speranza.
(ITALPRESS).

La Lazio vince ancora in rimonta: battuto il Torino 2-1

By RadioItaliaAnni60tv on 30 Giugno 2020 in TOP NEWS

TORINO (ITALPRESS) – La Lazio vince in rimonta con il Torino per 2-1 e tiene ancora aperta la lotta scudetto. I granata trovano il vantaggio con il rigore di Belotti nel primo tempo ma i biancocelesti ribaltano il risultato nella ripresa con le reti di Immobile e Parolo, portandosi momentaneamente a -1 dalla Juventus, in campo stasera a Marassi contro il Genoa.
Inizio in salita per la Lazio: dopo pochi minuti il tocco involontario di mano di Immobile (l’arbitro Massa non ha dubbi) regala il calcio di rigore ai padroni di casa. Pesante il cartellino giallo all’attaccante diffidato: salterà la sfida con il Milan di sabato sera, stessa sorte tocca a Caicedo (ammonito alla mezz’ora). Dal dischetto al 5′ Belotti non sbaglia l’1-0, è il 12esimo gol in campionato per la punta. I biancocelesti ingranano con calma, poi prendono il controllo della partita. Le migliori opportunità per pareggiare cadono sui piedi di Immobile: al 23′ la punta si divora una palla gol e al 37′ non sfrutta al meglio una conclusione. A inizio ripresa Immobile trova il riscatto dopo 45 minuti sottotono: al 3′ è sua la rete dell’1-1 che gli vale anche il 29esimo gol in campionato. I biancocelesti non si accontentano di un punto nella rincorsa alla Juventus e intendono ribaltare il risultato, come nell’ultima gara con la Fiorentina. Il Torino paga un evidente calo fisico, la Lazio insiste nel cercare la vittoria e ci riesce al 73′ con il tap-in vincente di Parolo per il 2-1, dopo la ribattuta di Sirigu su Milinkovic-Savic.
(ITALPRESS).

Anna Tatangelo torna con il nuovo singolo “Guapo”

By RadioItaliaAnni60tv on 30 Giugno 2020 in TOP NEWS

Guapo è il nuovo singolo di Anna Tatangelo feat. Geolier – fenomeno della nuova scena rap napoletana, disponibile su tutte le piattaforme streaming e in radio da venerdì 3 luglio.
Nato dalla penna di Geolier e Martina May, prodotto da Dat Boi Dee e mixato da Mixer T, Guapo è un cocktail in cui le voci della cantante e del rapper si affrontano tra rime e schermaglie.
(ITALPRESS).

Coronavirus, oggi 142 nuovi casi e 23 morti

By RadioItaliaAnni60tv on 30 Giugno 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Al 30 giugno, il totale delle persone che hanno contratto il coronavirus che causa il Covid-19 è di 240.578, con un incremento rispetto al 29 giugno di 142 nuovi casi. Lo rende noto il ministero della Salute. Il numero totale di attualmente positivi è di 15.563, con una decrescita di 933 assistiti rispetto al 29 giugno. Tra gli attualmente positivi, 93 sono in cura presso le terapie intensive, con un decremento di 3 pazienti rispetto al 29 giugno. 1.090 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 30 pazienti rispetto al 29 giugno. 14.380 persone sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Rispetto al 29 giugno i nuovi deceduti sono 23 e portano il totale a 34.767. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 190.248, con un incremento di 1.052 persone rispetto al 29 giugno. Il numero di tamponi effettuati nelle ultime ventiquattro ore ammonta a 48.273, per un totale di 5.390.110.
(ITALPRESS).

Nuovo logo e corporate identity per i primi 10 anni di Iren

By RadioItaliaAnni60tv on 30 Giugno 2020 in TOP NEWS

Un nuovo logo e una nuova corporate identity per celebrare i primi 10 anni di vita e tracciare la rotta dell’evoluzione futura del Gruppo Iren. Dieci anni di vita, oltre 100 di storia delle aziende che, fondendosi, hanno guidato l’evoluzione dei servizi essenziali lungo tutto il ‘900, e un’identità definita, fondata su valori quali il rispetto dell’ambiente, lo sviluppo sostenibile, l’innovazione, la vicinanza ai territori e l’attenzione alle persone. Da questo patrimonio nasce il nuovo logo di Iren, con l’obiettivo di rafforzare l’identità del Gruppo e interpretare l’evoluzione futura di una utility sempre più dinamica, innovativa e abilitatrice della vita e delle aspettative delle persone.
Come sottolinea Renato Boero, Presidente del Gruppo “Iren intende porsi come soggetto abilitatore allo sviluppo dei territori serviti, aiutandoli ad affrontare le sfide di sostenibilità economica, energetica e ambientale e i nuovi scenari di innovazione nei servizi. La nuova immagine di Iren vuole unire la consolidata esperienza e il knowhow maturati in questi 10 anni con la propensione allo sviluppo, all’innovazione e alla crescita futura del Gruppo”. La nuova immagine mantiene la memoria del Gruppo, ma segna un deciso passo in avanti. L’evoluzione di Iren sarà concretamente supportata dai 3,3 miliardi di investimenti previsti al 2024, di cui 2 miliardi in sostenibilità e 350 milioni in digitalizzazione, e da una strategia di crescita sull’intero territorio nazionale, confermando al contempo l’attenzione e il radicamento sui territori in cui è tradizionalmente attivo il Gruppo. “Centralità del cliente, transizione energetica, sostenibilità delle risorse, vicinanza ai territori e rivoluzione tecnologica sono i pilastri sui quali abbiamo costruito il percorso di crescita di Iren in questi anni. Grazie a un costante incremento degli investimenti vogliamo continuare a essere un attore protagonista del settore guidandone il processo di consolidamento e il ruolo di innovatore e interprete dei trend e delle sfide dei prossimi anni”, ha concluso l’Amministratore Delegato Massimiliano Bianco.
(ITALPRESS).

Zanardi in condizioni stazionarie ma il quadro neurologico resta grave

By RadioItaliaAnni60tv on 30 Giugno 2020 in TOP NEWS

SIENA (ITALPRESS) – Nessuna novità di rilievo: le condizioni di Alex Zanardi restano stazionarie ma il quadro è ancora grave. A 24 ore dal secondo intervento neurochirurgico a cui è stato sottoposto l’ex pilota di Formula Uno, il bollettino medico del policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena fa sapere che il 53enne campione bolognese “presenta condizioni cliniche stazionarie ed un decorso stabile dal punto di vista neurologico, il cui quadro rimane grave”. Zanardi, pertanto, resta ricoverato nel reparto di terapia intensiva, “sedato e intubato, e la prognosi rimane riservata”, fanno sapere dall’ospedale, precisando che “in accordo con la famiglia non saranno diramati altri bollettini medici in assenza di significativi sviluppi”.
(ITALPRESS).

La F.1 riparte dall’Austria. Binotto “Ma la vera Ferrari in Ungheria”

By RadioItaliaAnni60tv on 30 Giugno 2020 in TOP NEWS

SPIELBERG (AUSTRIA) (ITALPRESS) – L’attesa è finita, è tempo di accendere i motori. Sono passati 109 giorni dalla cancellazione del Gran Premio d’Australia: dopo il lungo lockdown causato dalla pandemia, anche il circus è pronto a ripartire. Si torna in pista a Spielberg, anche se senza tifosi, per il primo di un inedito doppio appuntamento che darà finalmente il via al Mondiale 2020 di Formula Uno. Tante le incognite per domenica, e non solo perchè è la prima gara dell’anno a oltre quattro mesi dagli ultimi test di Barcellona. Test non entusiasmanti per la Ferrari, che in vista del weekend sceglie il basso profilo. “La SF1000 che sarà in pista sul circuito di Spielberg avrà la stessa configurazione vista nella parte finale dei test di Barcellona”, mette subito in chiaro Mattia Binotto, lasciando intendere senza troppi giri di parole che per vedere la vera Ferrari bisognerà attendere almeno un altro paio di settimane. “Le risultanze emerse dai test ci hanno imposto un importante cambio di direzione per quanto concerne lo sviluppo, soprattutto sul piano aerodinamico – le parole del team principal di Maranello a pochi giorni dall’accensione dei motori – L’obiettivo è portare in pista i nuovi sviluppi alla terza gara, quella del 19 luglio all’Hungaroring”. Questo non significa che in Austria la Ferrari farà da spettatrice. “Dobbiamo essere realisti pensando a quelli che sono i valori in campo espressi dai test, ma non per questo partiamo sconfitti”, avverte Sebastian Vettel. La Ferrari sarà in pista anche con un messaggio di supporto per Zanardi: lo sticker #ForzaAlex sarà visibile da entrambi i lati del roll hoop.
(ITALPRESS).