Giorno: 23 Luglio 2020

La Juventus perde 2-1 a Udine, scudetto rinviato

By RadioItaliaAnni60tv on 23 Luglio 2020 in TOP NEWS

UDINE (ITALPRESS) – La Juventus cade a Udine e deve rimandare la festa scudetto. Nel posticipo della 35esima giornata di Serie A la formazione bianconera viene sconfitta dall’Udinese per 2-1 ed è costretta a posticipare l’appuntamento con il nono titolo consecutivo alla prossima partita contro la Sampdoria, in programma domenica sera. Alla rete segnata da De Ligt al 42′ rispondono Nestorovski al 52′ e Fofana nei minuti di recupero, con un gol che può valere la salvezza per i friulani. Primo tempo equilibrato alla Dacia Arena: cinque tiri per gli uomini di Sarri, due per quelli di Gotti e il grande rischio corso da Danilo, che colpisce il palo della propria porta rischiando l’autogol dopo otto minuti di gioco. La rete del momentaneo vantaggio bianconero è un capolavoro di potenza e tecnica: De Ligt si fionda su una palla vagante sulla trequarti e lascia partire un destro che non lascia scampo a Musso. Ma nella ripresa la reazione dei friulani, a caccia di punti salvezza dopo la vittoria del Lecce sul Brescia, è immediata: Sema crossa dalla sinistra, Nestorovski sfugge al controllo di Alex Sandro e di testa mette in rete. E nei minuti di recupero arriva anche il gol vittoria dell’Udinese che si porta a +7 sul Lecce terzultimo: Fofana guida un contropiede, si presenta davanti a Szczesny e lo batte, rinviando la festa della Juventus.
(ITALPRESS).

Conad PAC 2000A, fatturato consolidato 2019 +5,9%

By RadioItaliaAnni60tv on 23 Luglio 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Il Gruppo PAC 2000A Conad chiude il bilancio 2019 con un fatturato consolidato di 3.211 milioni di euro (+5,9 per cento su 2018): una crescita che rafforza la sua leadership nel Centro Sud Italia (fonte: GNLC). L’utile netto di 42 milioni di euro e la crescita del patrimonio, 687 milioni di euro (+6.02 per cento), completano il quadro di un altro anno positivo per il gruppo distributivo di Ponte Felcino.
“Risultati – si legge in una nota – che PAC intende consolidare attraverso un piano strategico che prevede importanti investimenti nel triennio 2020-2022 che, assieme alla recente fusione con Conad Sicilia, le consentirà di superare i 4 miliardi di euro di fatturato”.
“L’orgoglio per i traguardi raggiunti è grande ma non è tempo di fermarsi: è il tempo della leadership e delle responsabilità che essa comporta – ha commentato l’Amministratore Delegato di PAC 2000A Conad Danilo Toppetti -. Le prospettive per il Paese non appaiono rassicuranti, ma PAC 2000A ha spalle forti per affrontarle, ancor più dopo un 2019 fondamentale per il nostro percorso di crescita. Mentre l’insegna Conad raggiungeva la vetta di mercato a livello nazionale, la cooperativa confermava la propria leadership nel Centro-Sud Italia avviando parallelamente il processo di fusione con Conad Sicilia. Un’operazione importante, che diventerà pienamente operativa nel corso del 2020. Il nostro piano di sviluppo è ambizioso: superare i 4 miliardi di euro di fatturato consolidato nel triennio 2020-2022, con un percorso fatto di nuove aperture, innovazione continua – nei formati e nei servizi – e importanti adeguamenti della rete logistica esistente”.
“Il 2019 segna una tappa importante nella storia di Conad e in quella della nostra cooperativa: Conad è leader di mercato e, attraverso la fusione con Conad Sicilia, nasce la nuova PAC 2000A – fa notare il presidente di PAC 2000A Claudio Alibrandi -. PAC 2000A continuerà a essere vicina alle comunità, così come alle piccole e medie imprese dell’agroalimentare territoriale, con il radicato senso di responsabilità che contraddistingue ogni sua azione. Una comunità che sta bene, che vive bene, non può che fare star bene anche noi”.
(ITALPRESS).

Coronavirus, oltre 300 nuovi casi, stabili i decessi

By RadioItaliaAnni60tv on 23 Luglio 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – L’aumento dei nuovi casi di contagio da Covid-19 in Italia continua, sfondando (dopo circa un mese) quota 300. Nelle ultime 24 ore – secondo i dati riportati dal bollettino quotidiano del Ministero della Salute – i nuovi positivi sono 306 (ieri erano stati 282). Quasi stabile invece il numero dei decessi: 10, uno in più rispetto a ieri. Il numero delle persone attualmente positive in Italia è di 12.404, con un incremento di 82. I casi positivi totali in Italia dall’inizio della pandemia tocca quota 245.388. Per quanto riguarda i guariti, sono invece 214, dato che porta a 197.842 il numero complessivo. Segno meno per i ricoverati con sintomi, dai 724 di ieri ai 713 di oggi. Di questi 49 sono ricoverati nei reparti di terapia intensiva (+1). Infine il numero di coloro che si trovano in isolamento domiciliare è pari a 11.642, con un incremento di 92 rispetto a ieri.
(ITALPRESS).

Conad PAC 2000A, fatturato consolidato 2009 +5,9%

By RadioItaliaAnni60tv on 23 Luglio 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Il Gruppo PAC 2000A Conad chiude il bilancio 2019 con un fatturato consolidato di 3.211 milioni di euro (+5,9 per cento su 2018): una crescita che rafforza la sua leadership nel Centro Sud Italia (fonte: GNLC). L’utile netto di 42 milioni di euro e la crescita del patrimonio, 687 milioni di euro (+6.02 per cento), completano il quadro di un altro anno positivo per il gruppo distributivo di Ponte Felcino.
“Risultati – si legge in una nota – che PAC intende consolidare attraverso un piano strategico che prevede importanti investimenti nel triennio 2020-2022 che, assieme alla recente fusione con Conad Sicilia, le consentirà di superare i 4 miliardi di euro di fatturato”.
“L’orgoglio per i traguardi raggiunti è grande ma non è tempo di fermarsi: è il tempo della leadership e delle responsabilità che essa comporta – ha commentato l’Amministratore Delegato di PAC 2000A Conad Danilo Toppetti -. Le prospettive per il Paese non appaiono rassicuranti, ma PAC 2000A ha spalle forti per affrontarle, ancor più dopo un 2019 fondamentale per il nostro percorso di crescita. Mentre l’insegna Conad raggiungeva la vetta di mercato a livello nazionale, la cooperativa confermava la propria leadership nel Centro-Sud Italia avviando parallelamente il processo di fusione con Conad Sicilia. Un’operazione importante, che diventerà pienamente operativa nel corso del 2020. Il nostro piano di sviluppo è ambizioso: superare i 4 miliardi di euro di fatturato consolidato nel triennio 2020-2022, con un percorso fatto di nuove aperture, innovazione continua – nei formati e nei servizi – e importanti adeguamenti della rete logistica esistente”.
“Il 2019 segna una tappa importante nella storia di Conad e in quella della nostra cooperativa: Conad è leader di mercato e, attraverso la fusione con Conad Sicilia, nasce la nuova PAC 2000A – fa notare il presidente di PAC 2000A Claudio Alibrandi -. PAC 2000A continuerà a essere vicina alle comunità, così come alle piccole e medie imprese dell’agroalimentare territoriale, con il radicato senso di responsabilità che contraddistingue ogni sua azione. Una comunità che sta bene, che vive bene, non può che fare star bene anche noi”.
(ITALPRESS).

Da Sorrento prende il via la campagna contro i mozziconi di sigaretta

Da Sorrento prende il via la campagna contro i mozziconi di sigaretta

By RadioItaliaAnni60tv on 23 Luglio 2020 in PILLOLE VIDEO


Prende il via da Sorrento “Piccoli gesti, grandi crimini”, la campagna nazionale di sensibilizzazione contro l’abbandono di mozziconi nell’ambiente promossa da Marevivo in collaborazione con British American Tobacco Italia. La campagna prevede una serie di iniziative per sensibilizzare i cittadini sui rischi legati al littering, ovvero l’abbandono, deliberato o involontario, di rifiuti di piccole dimensioni in spazi pubblici o aperti come strade, piazze, parchi, spiagge.
abr/mrv/red

Vino, via libera al taglio volontario della produzione Doc, Igt e Docg

By RadioItaliaAnni60tv on 23 Luglio 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Uno strumento molto atteso che arriva in soccorso delle aziende vitivinicole che puntano sulla qualità e che sono state fortemente penalizzate dal lockdown, con il forte rallentamento delle vendite del canale Horeca e dell’export, e un conseguente aumento degli stock di prodotto invenduto a ridosso della nuova campagna vendemmiale. Così Cia-Agricoltori Italiani commenta con soddisfazione la firma del decreto del Mipaaf, di concerto con il Mef, sulle disposizioni relative alle modalità di applicazione dell’articolo 223 del Dl Rilancio, che stanzia 100 milioni per il contenimento volontario della produzione e miglioramento della qualità dei vini a denominazione di origine e a indicazione geografica.
“Anche se il decreto arriva quasi a fine luglio, con molte scelte già fatte da parte degli agricoltori, soprattutto per quanto riguarda l’uva bianca – osserva Cia – rappresenta un aiuto alle aziende, in particolare per migliorare la qualità del prodotto e regolare il mercato, evitando ripercussioni negative sul livello dei prezzi dei vini”.
Come organizzazione agricola, Cia si impegna a diffondere in maniera capillare i contenuti del decreto, “per permettere a tutti i vitivinicoltori interessati di fare domanda, non lasciando nessuno indietro”.
La misura, che consiste nella rimozione parziale dei grappoli non ancora giunti a maturazione o la mancata raccolta di una parte di questi, ha come importi massimi per ettaro: 500 euro per uve destinate a vini IGT; 800 euro per uve destinate a vini DOC; 1.100 euro per uve destinate a vini DOCG.
“Ovviamente – sottolinea Cia – il decreto da solo non basta a rilanciare un settore da 13 miliardi, di cui oltre 6 miliardi realizzati sui mercati esteri, così colpito dagli effetti del Covid-19. Serve lavorare su un “progetto Italia” in cui i vini dei territori siano protagonisti e facciano da traino al Made in Italy nel mondo. Per questo, bisogna orientare al meglio le risorse, puntando su promozione, OCM e internazionalizzazione”.
(ITALPRESS).

Von der Leyen “Il Recovery Fund non è solo denaro”

By RadioItaliaAnni60tv on 23 Luglio 2020 in TOP NEWS

BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “Sapevamo che non sarebbe stato facile, ma valeva la pena lottare per raggiungere questo obiettivo. Next Generation Eu non è solo denaro, è una risposta comuninaria alla crisi. Parole di Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, in plenaria al Parlamento europeo, riferendosi all’accordo ottenuto dai 27 Stati membri al vertice Ue. “Ora, con Next Generation EU, abbiamo uno strumento unico per la ripresa, con 750 miliardi per sostenere chi è stato colpito più duramente e investire nel Green Deal, nella digitalizzazione e nella sostenibilità. Per far sì che 27 Stati membri si mettano d’accordo su una cosa del genere ci vuole coraggio e unità politica”, ha proseguito la Von der Leyen. “La Commissione europea ha voluto lanciare una proposta europea per un rilancio europeo – ha sottolineato la presidente -. L’Europa non è ancora uscita dall’emergenza, ma siamo arrivati ad un grande spartiacque, che abbiamo superato rimanendo uniti”.
“Il grande vincitore di questo vertice è il nuovo sistema delle risorse proprie – ha aggiunto la Von der Leyen -. Abbiamo un accordo sulla necessità di nuove risorse proprie, che rappresenta un grande passo in avanti per l’Unione europea. In questo senso, la Commissione presenterà un nuovo pacchetto di risorse proprie”. “Adesso abbiamo l’opportunità di raggiungere un risultato unico per l’Europa. Abbiamo reagito meglio e molto più prontamente rispetto alla crisi del 2008 – ha concluso la presidente della Commissione -. Grazie a questo strumento, tutti i Paesi potranno superare l’emergenza senza far soffrire i bilanci pubblici. Abbiamo una grande responsabilità, viva l’Europa”.
(ITALPRESS).

Prende il via da Sorrento la campagna contro l’abbandono di mozziconi

By RadioItaliaAnni60tv on 23 Luglio 2020 in TOP NEWS

SORRENTO (ITALPRESS) – Prende il via da Sorrento “Piccoli gesti, grandi crimini”, la campagna nazionale di sensibilizzazione contro l’abbandono di mozziconi nell’ambiente promossa da Marevivo in collaborazione con British American Tobacco Italia.
Previste una serie di iniziative per sensibilizzare i cittadini sui rischi legati al littering, ovvero l’abbandono, deliberato o involontario, di rifiuti di piccole dimensioni in spazi pubblici o aperti come strade, piazze, parchi, spiagge.
“Ogni anno vengono fumati 6 trilioni di sigarette in tutto il mondo e, di questi, 4,5 trilioni sono poi disseminate nell’ambiente. I mozziconi rilasciano sostanze nocive nel mare creando danni importanti all’ecosistema marino”, spiega Raffaella Giugni, responsabile delle relazioni istituzionali di Marevivo che dal 1985 è attiva nel settore della tutela di mare e ambiente.
“La cattiva abitudine di non smaltire in modo corretto i mozziconi nasce da una mancanza di consapevolezza e informazione da parte dei cittadini, oltre all’insufficiente presenza di contenitori e la carenza di sanzioni”, spiega Maurizio Bongioanni, portavoce di Aica – Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale.
Proprio da queste premesse nasce la campagna patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e dal Comune di Sorrento.
Il progetto agisce su due fronti: da un lato la sensibilizzazione, attraverso un’intensa attività advertising e social. In piazza Tasso, a Sorrento, è stata allestita un’installazione molto evocativa che racconta di una “scena del crimine” dove accanto alle vittime, raffigurate da sagome di pesci, tartarughe e stelle marine, è stato posto un mozzicone gigante, simbolica arma del delitto. L’altro fronte prevede invece la donazione di 10mila posaceneri tascabili, 50 nuovi cestini comunali e attrezzature all’avanguardia (tra cui droni) utili a monitorare i comportamenti della popolazione e dunque l’efficacia dell’opera di sensibilizzazione. I software sono stati realizzati da Altran ed Ellipsis su commissione di British American Tobacco Italia, società che nell’iniziativa ha avuto un ruolo centrale.
“Bat è un’azienda responsabile, e sensibilizzare i fumatori affinchè smaltiscano in modo corretto i prodotti del tabacco è per noi una priorità – sostiene Roberta Palazzetti, presidente e amministratore delegato di Bat Italia e Area Director Sud Europa -. Con questa campagna vogliamo contribuire a cancellare ogni alibi e ogni ostacolo alla rimozione delle cattive abitudini in materia ambientale, realizzando una sinergia virtuosa tra istituzioni pubbliche, aziende private e cittadini”.
(ITALPRESS).

Arriva il via libera dei medici, Marquez in pista a Jerez

By RadioItaliaAnni60tv on 23 Luglio 2020 in TOP NEWS

JEREZ DE LA FRONTERA (SPAGNA) (ITALPRESS) – Quella che fino a ieri sembrava solo un’idea folle, al confine con la boutade, adesso è realtà: Marc Marquez potrà correre domenica il Gran Premio d’Andalusia, a una settimana esatta dall’highside che sullo stesso circuito di Jerez de la Frontera gli era costato la frattura dell’omero destro. Faceva sul serio il Cabroncito martedì scorso a Barcellona quando, dopo l’intervento effettuato dal professor Xavier Mir, aveva espresso il desiderio di tornare subito in sella visto che il nervo radiale non era stato danneggiato. Un desiderio che inizialmente sembrava irrealizzabile: alla Honda non si erano voluti sbilanciare sui tempi di recupero e la più rosea delle previsioni riguardava un possibile rientro a Brno il 7 agosto. E invece, nonostante quella placca di titanio inserita pochi giorni fa, il 27enne fuoriclasse di Cervera si appresta a rimettersi già il casco. Dopo le indiscrezioni di ieri, stamane la Honda aveva confermato che Marquez si sarebbe recato a Jerez per sottoporsi alle visite mediche di idoneità. E come Cal Crutchlow e Alex Rins – il primo operato al polso sinistro dopo la caduta nel warm-up, il secondo alle prese con la frattura alla testa dell’omero destro rimediata nelle prove -, il sei volte iridato della classe regina è stato dichiarato “fit”, “idoneo”. A questo punto il Cabroncito potrebbe decidere di saltare la giornata di domani – visto che si corre sulla stessa pista di una settimana fa, le libere non sarebbero poi così utili per il set-up della moto – e guadagnare un altro giorno di riposo in vista di sabato, quando disputerebbe direttamente le qualifiche.
(ITALPRESS).

Pioli “Speravo nel rinnovo, ora vinciamole tutte”

By RadioItaliaAnni60tv on 23 Luglio 2020 in TOP NEWS

CARNAGO (ITALPRESS) – “Fatico a non pensarci, è quello che desideravo e speravo. Ma domani è una partita importante per il nostro futuro, devo rimanere concentrato su questa stagione e solo poi penserò al prossimo anno”. Stefano Pioli affronterà l’Atalanta domani sera a San Siro forte di aver rinnovato il suo contratto con il Milan per due anni. I risultati post-lockdown hanno convinto la dirigenza rossonera, ma di fronte domani c’è la squadra di Gasperini, al momento seconda in classifica e insieme ai rossoneri tra i migliori dalla ripresa del campionato: “C’è voglia di fare bene domani sera – dice Pioli in conferenza stampa – E’ evidente che siamo una squadra in una condizione ideale, ma dobbiamo insistere e non accontentarci. Dobbiamo provare a superare chi c’è davanti. Proviamo a vincerle tutte, poi si vedrà. Conosciamo l’importanza della partita, vogliamo fare di tutto affinchè il nostro momento continui. Conosciamo la forza del nostro avversario, primo in tutte le statistiche del campionato. Ma siamo il Milan, stiamo bene e vogliamo fare bene”. C’è un altro rinnovo da discutere in casa Milan: quello di Zlatan Ibrahimovic: “Il contributo di Ibra in questo periodo è stato eccezionale sotto diversi punti di vista – specifica Pioli – Bisogna capire se c’è la possibilità di continuare. Dobbiamo rimanere tutti concentrati, siamo stati bravi fin ora, poi ci sarà tutto il tempo per valutare. La parola di questi giorni è stata ‘continuità’ e da quello bisogna ripartire”.
(ITALPRESS).