Giorno: 7 Settembre 2020

L’Italia vince in Nations League, Barella stende l’Olanda

By RadioItaliaAnni60tv on 7 Settembre 2020 in TOP NEWS

AMSTERDAM (OLANDA) (ITALPRESS) – Dopo l’1-1 contro la Bosnia, l’Italia batte l’Olanda per 1-0 e conquista la prima vittoria nel gruppo 1 di Nations League. Decide una rete di Barella nel finale di primo tempo che permette agli azzurri di sorridere nonostante l’infortunio al ginocchio di Nicolò Zaniolo. Alla Johan Cruijff ArenA la prima occasione da gol è degli azzurri: Veltman sbaglia in fase d’impostazione, Barella recupera palla e dai venti metri tenta un destro sporcato da Van Dijk in calcio d’angolo. Per assistere alla prima conclusione in porta dell’Olanda bisogna aspettare il 32′: Wijnaldum si accentra dalla sinistra e conclude impegnando Donnarumma costretto a bloccare in due tempi. Al 42′ Mancini perde Zaniolo: il classe 1999 della Roma esce per un problema al ginocchio, il ct sceglie Kean. Nel finale di primo tempo c’è il meritato vantaggio azzurro: dalla sinistra Immobile crossa al centro, Barella svetta di testa su Akè e mette in rete. Nella ripresa l’Italia riparte da dove aveva lasciato: controllando il gioco e assediando la porta di Cillesen con Immobile prima e Insigne poi. Ma al 55′ l’Olanda sfiora il pari e cresce: Van de Beek viene pescato in buona posizione e calcia ma Donnarumma tocca in angolo. Al 91′ l’ultimo brivido per gli azzurri che poi sprecano nel finale una occasione con Kean: Depay si fa trovare in area sugli sviluppi di un cross e in sforbiciata sfiora il pari.
(ITALPRESS).

Via libera dalla direzione, il Pd voterà sì al referendum

By RadioItaliaAnni60tv on 7 Settembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Dalla direzione del Pd arriva l’ok alla relazione del segretario Nicola Zingaretti e all’odg sul sì al referendum. Su 219 componenti sono stati 213 i voti favorevoli alla relazione del segretario, 1 astenuto mentre 6 non hanno partecipato al voto. Sull’odg, invece, sono stati 188 i favorevoli, 13 contrari, 8 astenuti e 11 non hanno partecipato al voto.
(ITALPRESS).

Recovery Fund, per Bankitalia possibile impatto 3 punti Pil entro 2025

By RadioItaliaAnni60tv on 7 Settembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – “L’incertezza riguardo agli effetti del nuovo strumento europeo sull’economia italiana è dunque al momento molto elevata, date le limitate informazioni disponibili sull’ammontare delle risorse che verranno concesse e sul loro utilizzo”. Così Fabrizio Balassone, capo del Servizio Struttura economica di Bankitalia, in audizione presso la commissione Bilancio della Camera sull’individuazione delle priorità nell’utilizzo del Recovery Fund. “Per ottenere indicazioni sul possibile ordine di grandezza di tali effetti sono state condotte due simulazioni. Nel primo scenario si ipotizza che tutte le risorse vengano utilizzate per attuare interventi aggiuntivi rispetto a quelli già programmati e che questi riguardino integralmente progetti di investimento, la forma di spesa pubblica che in base all’evidenza empirica fornisce lo stimolo più elevato alla crescita del prodotto in condizioni normali. Le maggiori spese – ha spiegato – ammonterebbero a oltre 41 miliardi all’anno e potrebbero tradursi in un aumento cumulato del livello del Pil di circa 3 punti percentuali entro il 2025, con un incremento degli occupati di circa 600.000 unità”.
(ITALPRESS).

Coronavirus, 1.108 nuovi positivi in 24 ore

By RadioItaliaAnni60tv on 7 Settembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Ci sono 1.108 nuovi positivi al Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Un dato ancora in calo, con 189 nuovi casi in meno rispetto ai 1.297 di ieri. E’ quanto si legge nel bollettino del ministero della Salute e della Protezione Civile. Il totale dei casi da inizio pandemia sale a 278.784. Nelle ultime 24 ore sono 12 le persone decedute (ieri erano 8), che portano il totale delle vittime in Italia a 35.553.
Il totale dei dimessi/guariti è di 210.238 (+223), mentre il totale degli attuali positivi è di 32.993 (+915). Attualmente sono 1.719 i ricoverati con sintomi, di questi 142 si trovano in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 31.132 persone.
I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 52.553. Le regioni dove è stato registrato il maggior numero di nuovi casi, oggi, sono la Campania (218), il Lazio (159), l’Emilia-Romagna (132), la Lombardia (109). La Valle D’Aosta è la regione dove non sono stati rilevati nuovi casi nelle ultime 24 ore, assieme alla provincia autonoma di Bolzano.
(ITALPRESS).

Nasce il Tg di Poste Italiane per raccontare l’Italia che cambia

By RadioItaliaAnni60tv on 7 Settembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Una nuova voce nel mondo dell’informazione: è Tg Poste, il telegiornale di Poste Italiane in onda da oggi per raccontare l’Italia che cambia. Tg Poste andrà in onda ogni giorno, dal lunedì al venerdì, alle 12 e sarà trasmesso in diretta dai nuovi studi di viale Europa a Roma, nella sede centrale di Poste Italiane. Tg Poste sarà visibile per i dipendenti on demand dalla Intranet aziendale o dalla app NoidiPoste ma a breve potrà essere seguito in diretta streaming sulla sezione Postenews.it del sito Poste.it e sugli schermi degli uffici postali. “L’idea di dare vita al Tg Poste come strumento di comunicazione diretto e su diversi canali di accesso – spiega Matteo Del Fante, Ad di Poste Italiane – è nata per rispondere all’esigenza crescente di informazione e di integrazione dei nostri dipendenti con il mondo dentro e fuori da Poste Italiane, soprattutto in una fase difficile come quella che stiamo attraversando. Tg Poste – conclude Del Fante – rappresenta per noi anche la naturale evoluzione del processo di modernizzazione e digitalizzazione aziendale, grazie alle quali l’azienda sostiene la crescita e lo sviluppo del Paese”.
“In questo scenario di profonda trasformazione abbiamo ritenuto importante dare vita ad un nuovo strumento di comunicazione quotidiano – ha commentato Giuseppe Lasco, condirettore generale di Poste Italiane -. Il nostro telegiornale fornirà le notizie più importanti dell’attualità e, al tempo stesso, parlerà di Poste Italiane, del nostro business ispirato ai principi di sostenibilità e centralità del cliente, mettendo in risalto le diverse realtà territoriali, i volti e le storie che raccontano lo strettissimo rapporto tra le donne e gli uomini di Poste con le loro comunità di riferimento e le istituzioni”.
Tg Poste offrirà contenuti esclusivi con gli strumenti propri del giornalismo: interviste, focus, analisi, reportage, approfondimenti finanziari dedicati ai mercati, all’andamento di Borsa del titolo Poste; ampio spazio sarà inoltre dedicato al racconto dei progetti messi in campo dall’azienda per realizzare il proprio piano industriale e alle rubriche, dalla cultura al meteo, accanto alle storie dei dipendenti.
(ITALPRESS).

Covid, Speranza “Su vaccino passi avanti, ma non abbassare la guardia”

By RadioItaliaAnni60tv on 7 Settembre 2020 in TOP NEWS

SIENA (ITALPRESS) – “Vanno bene i soldi del Recovery fund, quelli del Mes, e le somme del bilancio dello Stato, purchè arrivino al servizio sanitario nazionale” in modo che io sia “contento, soddisfatto, e spingo assolutamente in questa direzione”. Così il ministro della Salute, Roberto Speranza a margine di un evento alla Fondazione Toscana Life sciences a Siena. “Noi abbiamo messo più soldi sul servizio sanitario nazionale negli ultimi cinque mesi che negli ultimi cinque anni, e dobbiamo insistere strada – ha proseguito il ministro -. Per anni il servizio sanitario nazionale è stato oggetto di tagli e non di investimenti. Ma dall’ultima legge di bilancio prima del Covid abbiamo cambiato strada, dobbiamo continuare ad investire tutte le energie che abbiamo. Oggi c’è un clima favorevole, tutte le persone hanno capito quanto conti avere un servizio sanitario nazionale all’altezza. Io penso che tutte le risorse, da qualsiasi parte arrivino, sono le benvenute”. Poi, riferendosi al lavoro di ricerca svolto dalla fondazione, ha “espresso orgoglio ed apprezzamento per quel che viene fatto qui dai nostri ricercatori e scienziati. L’Italia dà come sempre il proprio contributo a questa sfida mondiale” nella ricerca del vaccino per debellare il Coronavirus”. “Lo stiamo facendo su tutto, lo facciamo chiaramente sui vaccini, qui lo facciamo in particolar modo sugli anticorpi monoclonati – ha sottolineato -. I dati sono interessanti, chiaramente ci sarà ancora molto da lavorare, molto da verificare, però apriamo una strada per provare ad avere cure certe, sicure, che possano portarci ad un risultato positivo rispetto a questa sfida drammatica che ha portato a tutta l’umanità. E’ un orgoglio per il Paese che questi ricercatori operino sul territorio nazionale, abbiamo bisogno di costruire il massimo di sinergia possibile”. Ma a preoccupare sono sempre le cifre della pandemia, ha ricordato Speranza: “Come è noto il Covid in Europa ma anche in Italia continua ad avere numeri che sono significativi, quindi guai ad abbassare la guardia. Abbiamo davanti mesi in cui dobbiamo resistere in vista di un vaccino sicuro – ha ribadito – e di cure sicure come quelle che ci auguriamo possano partire proprio dalla ricerca fatta in questo palazzo”.
(ITALPRESS).