Giorno: 11 Settembre 2020

Coronavirus, in Sardegna test per chi sbarca e mascherine h24

By RadioItaliaAnni60tv on 11 Settembre 2020 in TOP NEWS

CAGLIARI (ITALPRESS) – Test per il Covid-19 per chi arriva in Sardegna, dalla penisola o dall’estero, e mascherina h24 anche all’aperto dove non si possano rispettare le distanze interpersonali. Sono due tra le più importanti novità introdotte con un’ordinanza dal presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, e in vigore fino al 7 ottobre prossimo.
“A far data dal 14 settembre e salva l’adozione di ulteriori provvedimenti in conseguenza della rilevazione dei dati epidemiologici della regione – si legge nell’ordinanza -, tutti i passeggeri che intendono fare ingresso nel territorio regionale, provenienti dall’estero o dal territorio nazionale, sono invitati a presentare, all’atto dell’imbarco, l’esito di un test – sierologico (IgG e IgM) o molecolare (RNA) o Antigenico rapido – eseguito non oltre le 48 ore dalla partenza, che abbiano dato esito negativo per covid-19. I passeggeri potranno, alternativamente, dimostrare, sempre all’atto dell’imbarco, di aver compilato on line apposita autocertificazione, comprovante di essersi sottoposti, nelle 48 ore antecedenti all’ingresso nel territorio regionale, ad un test sierologico, molecolare o antigenico, il cui esito è risultato negativo, avendo cura di indicare obbligatoriamente: il tipo di test effettuato e la data di esecuzione; il nome della struttura (pubblica, privata o privata accreditata) presso la quale lo stesso test è stato effettuato”.
“Solo in via transitoria – si legge ancora -, i passeggeri che si presentino sul territorio regionale privi della necessaria certificazione accettano di sottoporsi ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone entro 48 ore dall’ingresso nel territorio regionale, a cura dell’azienda sanitaria locale di riferimento ovvero presso una struttura privata accreditata. A tal fine gli stessi passeggeri, anche se asintomatici, sono obbligati a comunicare immediatamente il proprio ingresso nel territorio regionale all’azienda sanitaria competente e, nelle more dell’esito delle indagini di laboratorio effettuate dalla competente Azienda sanitaria, ad osservare l’isolamento domiciliare fiduciario, che verrà meno solo all’atto dell’eventuale esito negativo degli stessi esami e salvo ulteriori diverse disposizioni dell’Azienda Sanitaria competente”.
“In caso di insorgenza di sintomi covid-19 – sottolinea l’ordinanza -, resta fermo l’obbligo per chiunque, anche se munito di certificazione di negatività, di segnalare tale situazione con tempestività all’Autorità sanitaria regionale per il tramite dei numeri telefonici appositamente dedicati e di sottoporsi, nelle more delle conseguenti determinazioni dell’Autorità sanitaria, ad isolamento fiduciario”.
Inoltre, si legge sempre nell’ordinanza, “con decorrenza immediata è fatto obbligo sull’intero territorio regionale di indossare per l’intera giornata (h. 24) protezioni delle vie respiratorie (mascherine) in tutti gli ambienti chiusi o aperti in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno 1 metro.
Non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei 6 anni nonchè i soggetti con forme di disabilità”.
(ITALPRESS).

F.1. Binotto “Speriamo di ritrovare competitività”

By RadioItaliaAnni60tv on 11 Settembre 2020 in TOP NEWS

SCARPERIA (FIRENZE) (ITALPRESS) – “La nostra speranza è quella di non ripetere il peggio di Monza. Il Mugello è una pista diversa, speriamo di ritrovare la competitività di inizio stagione come in Inghilterra e poter competere almeno per il quarto posto”. E’ questo l’augurio del team principal della Ferrari, Mattia Binotto, in merito al Gran Premio della Toscana dove verranno celebrati i 1000 GP nella storia della Rossa in Formula 1. “Leclerc stamane ha dimostrato che la vettura si trova meglio su questo tracciato – ha aggiunto Binotto ai microfoni di Sky Sport F1 -. Vettel con carico di benzina ha girato bene ma in generale oggi si vedono dei grandi distacchi per lavori differenti. Quando arriveremo in qualifica sarà tutto più serrato”. E sui confronti con la dirigenza dopo il doppio ritiro di Monza: “C’è stato il solito confronto con presidente e amministratore delegato, non si tratta di crisi e non è una situazione di emergenza. Si deve affrontare con calma e serenità” ha spiegato il team principal della Rossa. “Questo weekend celebriamo i 1000 GP della Ferrari, tutta la sua storia, l’unica a esserci stata fin dall’inizio e la più vincente. La Ferrari appartiene alla F.1 così come la F1 ala Ferrari: ne verremo fuori e questo weekend è importante celebrare la storia per noi e per i tifosi”.
(ITALPRESS).

Inps, spesa per misure covid a quota 22,6 miliardi

By RadioItaliaAnni60tv on 11 Settembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Al 10 settembre, secondo i dati dell’Inps, la spesa stimata per le misure Covid-19 ammonta a 22,6 miliardi di euro per un totale di 13,9 milioni di beneficiari.
Nello specifico, sono più di 4,1 milioni i beneficiari del bonus 600 euro; sono invece circa 716mila i richiedenti del bonus baby-sitting per circa 1,3 milioni di domande (si ricorda che il DL 34/2020 ha permesso l’ampliamento del bonus, per cui un singolo richiedente poteva fare ulteriore domanda).
In riferimento alla CIG, le ore autorizzate superano i 2,8 miliardi, per più di 3,3 milioni di beneficiari a pagamento diretto e più di 3 milioni di beneficiari per pagamento a conguaglio. In termini di prestazioni: complessivamente l’Istituto ha pagato oltre 11 milioni di prestazioni CIG, mentre 6,9 mln sono state anticipate dalle aziende.
Sono invece più di 275mila le domande di Bonus lavoratori domestici; mentre le domande di Reddito di emergenza sono 599mila. Inoltre, le domande accolte di Reddito e Pensione di cittadinanza riguardano più di 1,3 milioni di nuclei familiari, per oltre 3 milioni di individui.
(ITALPRESS).

Il presidente della Consob Savona positivo al covid

By RadioItaliaAnni60tv on 11 Settembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Il presidente della Consob, Paolo Savona, è risultato positivo al coronavirus. E’ portatore asintomatico.
Savona, che aveva effettuato il tampone a scopo precauzionale, si trova in quarantena e lavora da casa. Come misura precauzionale, le sedi Consob di Roma e Milano rimarranno chiuse fino a venerdì 18 e sottoposte a sanificazione. La piena attività è comunque assicurata dal lavoro da remoto.
(ITALPRESS).

Mattarella a Governo e Camere “Basta norme eterogenee nei decreti”

By RadioItaliaAnni60tv on 11 Settembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha promulgato la legge di conversione del decreto legge semplificazioni, ma in una lettera inviata ai presidenti del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, della Camera, Roberto Fico, e del Consiglio, Giuseppe Conte, sottolinea come
“il testo a me presentato, con le modifiche apportate in sede parlamentare, contiene tuttavia diverse disposizioni, tra cui segnatamente quelle contenute all’articolo 49, recante la modifica di quindici articoli del Codice della strada, che non risultano riconducibili” alle finalità “di agevolare gli investimenti e la realizzazione delle infrastrutture attraverso una serie di semplificazioni procedurali, nonchè di introdurre una serie di misure di semplificazione in materia di amministrazione digitale, responsabilità del personale delle amministrazioni, attività imprenditoriale, ambiente ed economia verde, al fine di fronteggiare le ricadute economiche conseguenti all’emergenza epidemiologica da Covid-19”.
“Attraverso un solo emendamento approvato dalla Commissione di merito al Senato in prima lettura, si è intervenuti in modo rilevante su una disciplina, la circolazione stradale, che, tra l’altro, ha immediati riflessi sulla vita quotidiana delle persone – sottolinea il capo dello Stato -. L’emendamento è stato quindi trasfuso nel più ampio emendamento interamente sostitutivo dell’articolo unico del provvedimento, testo sul quale il Governo, sia al Senato che alla Camera, ha posto la questione di fiducia. Ho proceduto alla promulgazione soprattutto in considerazione della rilevanza del provvedimento nella difficile congiuntura economica e sociale. Invito tuttavia il Governo a vigilare affinchè nel corso dell’esame parlamentare dei decreti legge non vengano inserite norme palesemente eterogenee rispetto all’oggetto e alle finalità dei provvedimenti d’urgenza – conclude il capo dello Stato -. Rappresento altresì al Parlamento l’esigenza di operare in modo che l’attività emendativa si svolga in piena coerenza con i limiti di contenuto derivanti dal dettato costituzionale”.
(ITALPRESS).

Arriva il nuovo Mercedes-Benz Vito

Arriva il nuovo Mercedes-Benz Vito

By RadioItaliaAnni60tv on 11 Settembre 2020 in PILLOLE VIDEO


Mercedes-Benz svela la terza generazione del Vito, il veicolo commerciale rinnovato esteticamente, nell’infotainment e sistemi di assistenza, ma soprattutto nel motore. Il frontale si rifà il look con una nuova griglia del radiatore con al centro la Stella Mercedes circondata da tre lamelle zigrinate di colore nero. L’innovazione più importante è il motore diesel quattro cilindri OM 654, ora più silenzioso e con vibrazioni ridotte al minimo, ottimizzato dal punto di vista dell’efficienza e del livello di emissioni rispetto alla generazione precedente.
tvi/mrv/red

Coronavirus, 1.616 nuovi casi in 24 ore

By RadioItaliaAnni60tv on 11 Settembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Sono 1.616 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia registrati nelle ultime 24 ore, e 10 i decessi che portano il totale delle vittime a 35.597. I nuovi casi sono in aumento rispetto ai 1.597 registrati ieri. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 98.880 tamponi, per un totale di 9.653.269 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del ministero della Salute e della Protezione Civile. Il totale dei dimessi/guariti è di 212.432 (+547), mentre il totale degli attuali positivi è di 36.767 (+1.059). Attualmente sono 1.849 i ricoverati con sintomi, di questi 175 si trovano in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 34.743 persone. Le regioni dove è stato registrato il maggior numero di nuovi casi, nelle ultime 24 ore, sono Lombardia (257), Veneto (173), Emilia-Romagna (152), Lazio (148), Toscana (147) e Campania (140).
(ITALPRESS).

Sogin lancia il nuovo Piano e accelera sul decommissioning

By RadioItaliaAnni60tv on 11 Settembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Miglioramento delle performance nel core business, attraverso un nuovo modello organizzativo; la generazione di valore per il sistema Paese, finalizzato alla tutela dell’ambiente e della salute attraverso processi industriali improntati ai principi della sostenibilità e dell’economia circolare; mantenimento del presidio di competenze per la realizzazione e l’esercizio del Deposito Nazionale e Parco Tecnologico; presidio del Gruppo Sogin nel settore del decommissioning, attraverso la valorizzazione di competenze ad alto profilo tecnico. Sono questi gli obiettivi strategici del Piano Industriale 2020-2025 di Sogin presentato a Roma dall’amministratore delegato, Emanuele Fontani.
Nel Piano sono previsti avanzamenti nel decommissioning per oltre 900 milioni, con un picco di attività nel biennio 2022-2023 dovuto, fra l’altro, all’avvio degli smantellamenti dei reattori delle centrali di Trino e Garigliano e alla realizzazione del Complesso Cemex a Saluggia. Per realizzare gli obiettivi, la società ha delineato un nuovo modello organizzativo che ottimizza i meccanismi di coordinamento tra le diverse funzioni aziendali e valorizza ruoli e responsabilità. “Il Piano va nella direzione di essere estremamente performanti nel core business, che è il decommissioning degli impianti nucleari italiani. Abbiamo messo in piedi un sistema che va inteso alla semplificazione dei processi in modo da poter lavorare con una maggiore incisività. Il nostro core business è sul territorio, ogni manovra che abbiamo fatto è stata rivolta nel cercare di avere maggiore dialogo sul territorio e di conseguenza una maggiore azione delle nostre attività”, ha detto l’Ad Emanuele Fontani.
(ITALPRESS).

La 13^ tappa del Tour va a Dani Martinez, Roglic allunga in vetta

By RadioItaliaAnni60tv on 11 Settembre 2020 in TOP NEWS

PUY MARY CANTAL (FRANCIA) (ITALPRESS) – Daniel Martinez si è aggiudicato la tredicesima tappa del Tour de France 2020 da Chatel-Guyon a Puy Mary Cantal, una frazione (191,5 km) di alta montagna tra le più dure di questa edizione numero 107 della corsa transalpina. Al termine di una lunga fuga, lo scalatore colombiano della Education First è riuscito a battere in una volata a due Lennard Kamna (Bora-Hansgrohe) e ha tagliato per primo il traguardo beffando il tedesco. Tante le ascese di giornata, particolarmente impegnativa l’ultima, con pendenze medie all’8.1% fino all’arrivo. I due sloveni Primoz Roglic, maglia gialla della Grand Boucle, e Tadej Pogacar tentano l’allungo nel finale e sorprendono Egan Bernal, che soffre e perde qualcosa come 38 secondi che si aggiungono ai 21 che già pagava nei confronti del leader della Jumbo-Visma, scivolando in terza posizione nella generale dietro a Pogacar. Le durissime pendenze di oggi non hanno perdonato neanche i due francesi Romain Bardet, prima della partenza quarto e ora verosimilmente fuori dalla lotta per il podio, e in misura minore Guillaume Martin, che cede il terzo posto virtuale. Domani in programma la quattordicesima tappa, 194 chilometri fra Clermont-Ferrand e Lione. Si tratta di una frazione mossa con diversi saliscendi, ma senza ascese di particolare rilevanza. Difficile però che i velocisti possano dire la loro in chiave vittoria, più probabile l’arrivo di una fuga o l’attacco nel finale di un finisseur.
(ITALPRESS).