Giorno: 18 Ottobre 2020

Pokerissimo della Roma contro il Benevento, doppietta di Dzeko

By RadioItaliaAnni60tv on 18 Ottobre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – La Roma fatica più di quanto non dica il risultato finale contro il Benevento e conquista tre punti grazie al ritorno al gol di Edin Dzeko (doppietta). All’Olimpico termina 5-2 una partita con due rigori e tanti episodi da moviola. Fonseca – senza Smalling – sceglie il 4-2-3-1 con Pedro, Pellegrini e Mkhitaryan a supporto di Dzeko. Filippo Inzaghi schiera un attacco con Lapadula sostenuto da due ex: Iago Falque e Caprari. E la squadra di Inzaghi va in vantaggio al primo tiro in porta proprio con un’iniziativa del prodotto del settore giovanile giallorosso: al 5′ Caprari si accentra e col destro trova la deviazione decisiva di Ibanez nell’ingannare Mirante. La Roma però è viva e batte due colpi con due uomini che stanno vivendo due momenti radicalmente diversi della stagione: Pedro, autore dell’1-1 al 31′ con un rigore in movimento che vale la seconda rete consecutiva dello spagnolo dopo il gol vittoria contro l’Udinese. E Dzeko che al 35′ si sblocca e sigla il vantaggio giallorosso dopo un contropiede avviato grazie ad un grande rinvio di Mirante per Mkhitaryan.
Al 47′ la Roma trova anche il tris con l’armeno ma il gol è annullato per un fuorigioco di Spinazzola ad inizio azione. La squadra di Fonseca è timida ad inizio ripresa e al 53′ si fa male da sola. Veretout sbaglia uno stop in area e stende Ionita spingendo l’arbitro Ayroldi a concedere il penalty. Dagli undici metri Mirante ipnotizza Lapadula che in seconda battuta deposita in rete per il 2-2. Come in occasione dello 0-1, però, la Roma riesce a reagire: Dzeko lancia Pedro che in area è travolto da Montipò. Anche in questo caso Ayroldi non ha dubbi e indica il dischetto: Veretout si conferma capocannoniere della squadra e riscatta l’errore in occasione del 2-2 siglando il gol del nuovo vantaggio giallorosso. Un parziale ampliato al 78′: il neo entrato Villar si mette in mostra con un passaggio che rende la vita facile al tandem Mkhitaryan-Dzeko: ancora assist dell’armeno e doppietta del bosniaco che nel finale lascia il posto all’esordio di Borja Mayoral. Ma l’ultimo gol della serata è di un altro spagnolo: all’89’ Carles Perez salta tutta la difesa del Benevento ed esplode un mancino che fredda Montipò per il definitivo 5-2.
(ITALPRESS).

Coronavirus, Conte “Non possiamo perdere tempo, scongiurare lockdown”

By RadioItaliaAnni60tv on 18 Ottobre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – “Il Dpcm servirà per affrontare questa nuova ondata di contagi che sta affrontato severamente non solo l’Italia ma tutta l’Europa. Non possiamo perdere tempo, dobbiamo scongiurare un nuovo lockdown”. Lo ha detto il premier, Giuseppe Conte, in conferenza stampa, in merito al nuovo Dpcm per contrastare l’epidemia da Covid-19. “Abbiamo appena approvato un nuovo Dpcm frutto di un intenso dialogo tra la maggioranza ma anche con le Regioni, gli enti locali e il Cts. Ho appena informato i presidenti delle due Camere e i leader delle opposizioni”, ha aggiunto. Per Conte “dobbiamo attendere un pò di giorni per vedere i risultati di queste misure. La situazione è critica, ma il governo c’è, però ognuno dovrà fare la propria parte”. Inoltre, “non possiamo più permetterci un’elargizione a pioggia, la strategia adesso è cambiata. Studieremo per elaborare un piano con un’analisi dettagliata di chi ha davvero bisogno. Non abbiamo più tantissime risorse e dobbiamo utilizzarle con avvedutezza”. Il premier ha quindi annunciato che “andrò in Parlamento appena possibile, martedì o mercoledì. Abbiamo dovuto adottarlo in questo caso perchè la curva dei contagi è preoccupante, i numeri sono seri, la situazione è critica, quindi c’era l’urgenza di intervenire. Il confronto con il Parlamento ci sarà, attendo di conoscere la data fissata e direi che continueremo costantemente a confrontarci sull’analisi della curva epidemiologica. Sarà un confronto costante”.
(ITALPRESS).

Amministrative, Calenda “Mi candido a sindaco di Roma”

By RadioItaliaAnni60tv on 18 Ottobre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – “Ho deciso, mi candiderò per fare il sindaco di Roma perchè penso che chi ha una possibilità di prendere la città dove è nata la cultura occidentale deve farlo: è un dovere e lo farò”. Così Carlo Calenda, leader di Azione, intervistato a “Che tempo che fa” su rai3. “Partecipiamo a un tavolo con tutte le forze del centrosinistra, auspico che ci sia un ampio appoggio – ha proseguito – perchè rimettere a posto questa città dev’essere un lavoro corale”. Per Calenda “il Pd dovrebbe appoggiarmi se pensano che sia la persona adatta per governare Roma. La gestione dei Cinque Stelle è stata disastrosa, con la Raggi è peggiorato tutto”.
(ITALPRESS).

Coronavirus, Salvini “Nuova chiusura sarebbe morte del Paese”

By RadioItaliaAnni60tv on 18 Ottobre 2020 in TOP NEWS

GENOVA (ITALPRESS) – “Ci rifiutiamo di pensare a una nuova chiusura generalizzata, sarebbe la morte di questo Paese. Il rimedio rischia di fare più danni del danno che deve riparare”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, in conferenza stampa a Genova prima di incontrare vertici ed eletti del partito. “Mi domando cosa abbia fatto il governo negli ultimi sei mesi per prevenire e limitare la seconda ondata. Torniamo a febbraio-marzo con l’Italia che attende le dichiarazioni in diretta tv per capire chi va a scuola e chi resta a casa, chi è fortunato e chi è sfortunato”, ha aggiunto. Per Salvini nella prima ondata “tutto o quasi si poteva giustificare, sono passati sei mesi, mi rifiuti di pensare a chiusure indiscriminate annunciate la sera in tv senza concordarle con imprese, sindacati e lavoratori. Inoltre, il leader della Lega ha osservato come “i lockdown non si annunciano, ma se servono si fanno. La politica degli annunci è devastante”. Salvini ha commentato le dichiarazioni del virologo Andrea Crisanti che ha parlato di un possibile lockdown a Natale: “Devastante, parole al vento. Se devi chiudere per motivi scientifici chiudi, gli annunci fanno danni economici e sociali pazzeschi”.
(ITALPRESS).

Primi tre punti per l’Udinese, che batte 3-2 il Parma

By RadioItaliaAnni60tv on 18 Ottobre 2020 in TOP NEWS

UDINE (ITALPRESS) – Beffa atroce per il Parma alla Dacia Arena contro un’Udinese che vince una partita dai mille volti, per 3-2, e conquista i primi punti stagionali, al termine del primo posticipo della quarta giornata di Serie A. I ducali, decimati dalle positività al Coronavirus di sette giocatori, tra cui alcuni titolari, passano in vantaggio col gol di Hernani ma i padroni di casa si scuotono e pareggiano i conti con Samir, per poi trovare nella ripresa il ribaltone per via dell’autogol di Iacoponi. Karamoh firma il momentaneo 2-2 a venti minuti dal termine; poi, quando tutto lasciava presagire al pareggio, c’è il gol pazzesco di Ignacio Pussetto (entrato in campo da poco) con una conclusione coraggiosa dalla distanza che vale il 3-2.
Il match prende il via a ritmi davvero bassi: le due squadre faticano a prendere il sopravvento e a sbloccare il risultato ci pensa Hernani, che al 26′ carica la botta dalla distanza e grazie alla deviazione decisiva di Samir trova l’angolino su cui Nicolas non può arrivare.
Passano appena due minuti e dagli sviluppi di un corner arriva lo stacco perentorio di Samir che gonfia la rete e pareggia subito i conti. I padroni di casa non cambiano però il loro spartito e si affidano alle ripartenze, mentre i ducali girano il pallone ma non riescono ad attivare uno spento Gervinho. A inizio secondo tempo si completa la rimonta dei ragazzi di Gotti su un clamoroso svarione della difesa ospite. Prima l’errore di Kurtic che regala un pallone al Tucu Pereyra, quindi la goffa deviazione nella propria porta di capitan Iacoponi nel tentativo di intercettare il cross del numero 37. Gli emiliani non si scoraggiano e a venti minuti dal termine ritrovano la parità con una bella combinazione a sinistra che porta Pezzella al cross al bacio sul quale si avventa Karamoh. Lo stallo, però, resiste fino a tre minuti dalla fine, quando in un contropiede friulano Pussetto con tanto coraggio calcia rasoterra da lontanissimo e firma un gol splendido quanto importante, visto che vale i tre punti per i suoi.
(ITALPRESS).

Manovra, Gualtieri “Obiettivo dare deciso impulso a ripresa economia”

By RadioItaliaAnni60tv on 18 Ottobre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – “Ieri sera il Consiglio dei Ministri ha approvato la Legge di bilancio 2021. Si tratta di una manovra molto importante e ambiziosa, varata in un momento che vede il nostro Paese ancora sospeso tra le difficoltà causate dalla pandemia e le prospettive concrete di una ripresa economica e sociale forte, per la quale siamo tutti impegnati. La manovra per il 2021 ammonta a oltre 39 miliardi: circa 24 stanziati direttamente in bilancio a cui si aggiungono oltre 15 miliardi dal programma Next Generation EU”. Così, in un post su Facebook, il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri. “L’obiettivo principale è dare un deciso impulso alla ripresa dell’economia, sostenendo gli investimenti, l’istruzione, il welfare e proseguendo la riduzione delle tasse sul lavoro e sull’impresa. Con una significativa espansione di bilancio orientiamo l’Italia verso la crescita e l’occupazione nel segno dell’innovazione, della sostenibilità e della coesione sociale e territoriale, e lo facciamo cercando di non lasciare indietro nessuno, a partire da chi è più colpito dalla crisi determinata dal Covid”, ha aggiunto.
(ITALPRESS).

Coronavirus, 11.705 nuovi positivi in 24 ore

By RadioItaliaAnni60tv on 18 Ottobre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Sono 11.705 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, e 69 i decessi che portano il totale delle vittime a 36.543. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 146.541 tamponi, per un totale di 13.540.582 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del ministero della Salute e della Protezione Civile di domenica 18 ottobre.
Il totale dei dimessi/guariti, ad oggi, è di 251.461 (+2.334), mentre gli attuali positivi sono 118.356 (+1.421). Ad oggi sono 7.131 (+514) i ricoverati con sintomi, 750 (+45) si trovano in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 118.356 persone. La Lombardia si conferma la regione dove, nelle ultime 24 ore, è stato registrato il maggior numero di nuovi casi (2.975), seguita da Campania (1.376) e Lazio (1.198).
(ITALPRESS).

Spezia rimonta due gol e pareggia con la Fiorentina

By RadioItaliaAnni60tv on 18 Ottobre 2020 in TOP NEWS

CESENA (ITALPRESS) – Finisce 2-2 al Manuzzi di Cesena la sfida tra lo Spezia di Italiano e la Fiorentina di Iachini. Tanto da recriminare in casa viola che, forte dello 0-2, non ha saputo approfittare della situazione, lasciandosi rimontare da uno Spezia ben messo in campo e fortemente determinato a conquistare punti. Inizio sfavillante della Fiorentina che, dopo appena due minuti, trova l’immediato vantaggio con Pezzella che, sugli sviluppi del primo corner della gara, colpisce di testa il pallone a botta sicura e trova la rete del momentaneo 0-1. Lo Spezia soffre l’avvio choc dei toscani che, famelici, raddoppiano al 4′. Sulla corsia di destra Lirola tenta la volata personale. Il laterale viola crossa basso per Biraghi che in corsa non manca l’appuntamento col pallone e mette a segno la rete dello 0-2. Alle corde, lo Spezia prova a scuotersi e, all’11’, Gyasi suona la carica per i suoi e dalla sinistra serve Piccoli che, da ottima posizione, cicca clamorosamente il pallone.
L’undici di Iachini abbassa sensibilmente il ritmo della gara e dalla panchina spezzina Italiano chiede ai suoi a gran voce di alzare il proprio baricentro e, al 39′, i liguri accorciano le distanze: dalla retrovia ligure lancio di Terzi e mancato aggancio di Caceres. Verde approfitta dell’errore dell’ex juventino e in area viola con il sinistro fredda Dragowski per l’1-2 chiude il primo tempo. Al ritorno in campo dagli spogliatoi, lo Spezia si mostra sin da subito determinato, ma la prima vera occasione da rete è dei toscani. Al 63′, Lirola sfonda sulla destra e serve al centro Vlahovic che di sinistro calcia a botta sicura, ma Terzi è bravo a frapporsi e manda il pallone in angolo. Lo Spezia non si lascia intimorire e, al 75′, sugli sviluppi di un corner si crea una mischia furiosa in area toscana; il pallone arriva a Farias che, defilato, trafigge con una puntata Dragowski per la rete del definitivo 2-2.
(ITALPRESS).

Belotti non basta al Torino, Simeone e Joao Pedro lanciano il Cagliari

By RadioItaliaAnni60tv on 18 Ottobre 2020 in TOP NEWS

TORINO (ITALPRESS) – Il Cagliari vince 3-2 sul campo del Torino e trova il primo successo del suo campionato. Per i granata di Giampolo nuovo ko: zero punti. La sfida tra i bomber Belotti e Simeone finisce pari, due gol a testa, ma l’argentino ha il merito di piazzare la zampata decisiva dopo un’incertezza di Sirigu. A segno anche Joao Pedro.
Dopo soli 2′, prima azione e primo gol: Lukic viene lanciato in area di rigore e si trova a tu per tu con Cragno che lo atterra, per La Penna è rigore. Dal dischetto Belotti trasforma per l’1-0 dei padroni di casa. Il vantaggio granata ha vita breve. La reazione della squadra di Di Francesco non si fa attendere e dopo una occasione in mischia con Simeone, al 12′ arriva il pareggio grazie al gol di Joao Pedro, lesto sottomisura sull’invito di Walukiewicz. Neanche 10 minuti e il Cagliari mette la freccia. In una delle azioni organizzate dalla catena di destra dei sardi Nandez-Zappa, la palla arriva sui piedi di Simeone che dall’area piccola batte Sirigu. Uno-due terribile del Cagliari che tramortisce gli uomini di Giampaolo.
Belotti sembra l’unico a sbattersi e a provare qualcosa, ma la manovra lenta e prevedibile dei compagni lo aiuta poco. Il Cagliari amministra il vantaggio fino alla fine del primo tempo. Nella ripresa il Toro segna di nuovo in avvio, alla prima azione: sul traversone dalla destra di Vojvoda, Bonazzoli spizza la palla che arriva sul secondo palo dove Belotti incrocia di mancino battendo Cragno. E’ il quarto gol in quattro giornate per il “Gallo”, fin qui i gol del Torino in campionato li ha segnati tutti lui. La gara vive una fase di stallo con i granata in possesso palla e i sardi pronti a ripartire. Proprio su un contropiede Sottil si vede ribattuto un tiro da dentro l’area piccola. Al 25′ risponde il Toro con un tiro da fuori di Meitè alto di poco. Solo un episodio sembra poter sbloccare l’empasse, che arriva puntuale: sul cross di Nandez Sirigu non trattiene e Simeone si avventa sulla palla firmando la sua doppietta.
Il Torino si lancia alla ricerca del pareggio ma nel finale Verdi spreca tirando alle stelle all’altezza del dischetto e Cragno dice no su una bella sforbiciata di Belotti. Vince per la prima volta il Cagliari, terza sconfitta di fila per il Torino, nonostante un grande Belotti.
(ITALPRESS).

Geoghegan Hart vince 15^ tappa a Piancavallo, Almeida resta rosa

By RadioItaliaAnni60tv on 18 Ottobre 2020 in TOP NEWS

PIANCAVALLO (ITALPRESS) – Tao Geoghegan Hart trionfa nella quindicesima tappa del Giro d’Italia 2020 andata in scena dalla Base Aerea Rivolto a Piancavallo per 185 chilometri. La temibile frazione odierna, caratterizzata da vari GPM e dall’ultima salita di 14,5 km al 7,8% di pendenza media, finisce nelle mani del britannico dell’Inoes-Grenadiers. Il podio viene completato dall’olandese Wilco Kelderman e dall’australiano Jai Hindley, entrambi del Team Sunweb. La maglia rosa non cambia: Joao Almeida, portoghese della Deceuninck-Quick Step, si conferma leader della generale pur pagando qualcosa nei confronti di Kelderman che ora lo insegue con 15″ di ritardo. Perde ancora nei confronti dei diretti rivali invece Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), staccatosi dal gruppo sulla salita di Piancavallo e ora a 3’29” dalla vetta e anche Domenico Pozzovivo. Domani in programma la giornata di riposo prima della sedicesima tappa del Giro d’Italia, da Udine a San Daniele del Friuli dopo 229 chilometri, fissata per la giornata di martedì. Altra frazione piuttosto impegnativa con il GPM di seconda categoria sulla Madonnina del Domm prima di vari saliscendi che portano al traguardo. 
(ITALPRESS).