Giorno: 12 Novembre 2020

Intesa-Ubi, accordo integrativo sulla cessione di filiali a Bper

By RadioItaliaAnni60tv on 12 Novembre 2020 in TOP NEWS

MILANO (ITALPRESS) – In relazione all’offerta pubblica di acquisto e scambio volontaria totalitaria promossa da Intesa Sanpaolo sulle azioni ordinarie di UBI Banca e sfociata nell’acquisizione da parte di Intesa Sanpaolo del controllo totalitario di UBI Banca il 5 ottobre scorso, oggi è stato concluso un accordo integrativo di quello vincolante, reso noto il 17 febbraio 2020, sottoscritto da Intesa Sanpaolo con BPER Banca per la cessione di un ramo d’azienda costituito da un insieme di filiali del Gruppo risultante dall’operazione e dai rispettivi dipendenti e rapporti con la clientela.
“Con tale accordo integrativo, è stata completata l’identificazione delle filiali e sono state individuate le persone da includere nel ramo – spiega Intesa Sanpaolo in una nota -. Il perimetro del ramo comprende 486 filiali dotate di autonomia contabile e radicamento dei rapporti giuridici con la clientela (7 in più rispetto a quanto precedentemente concordato) e 134 punti operativi (come ad esempio gli sportelli distaccati) funzionali al presidio commerciale della clientela delle filiali, privi di autonomia contabile. Le persone da includere nel ramo risultano pari a 5.107 e sono riferibili prevalentemente alla rete di filiali e punti operativi e alle aree di business Private e Corporate, cui si aggiungono quelle riferibili alle aree di governo di “semi-centro” a supporto dei presidi regionali e territoriali di coordinamento della rete del ramo e di “centro” per il rafforzamento delle funzioni centrali, di controllo e IT”.
“Allo stato, si confermano pienamente le prudenziali stime economiche relative all’apporto del Ramo alla Combined Entity (Gruppo BPER + Ramo) in coerenza con quanto già comunicato al mercato – spiega BPER in una nota -. Si conferma, altresì, il razionale strategico ed industriale dell’Operazione, in linea con gli obiettivi di crescita dimensionale e consolidamento del posizionamento competitivo del Gruppo BPER, rafforzandone sia la base di clientela che le quote di mercato in regioni di grande rilevanza economica dove attualmente BPER ha una presenza limitata”.
(ITALPRESS).

Coronavirus, Conte “Garantire distribuzione equa dei vaccini”

By RadioItaliaAnni60tv on 12 Novembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – La sanità globale sarà in cima all’agenda della prossima presidenza italiana del G20. Ad annunciarlo il premier Giuseppe Conte intervenendo al Forum sulla pace di Parigi. Nell’illustrare i piani della prossima presidenza, Conte ha assicurato che l’Italia sarà “impegnata a sostenere il lavoro dell’Act Accelerator”, annunciando che assieme alla Commissione Europea “l’Italia ospiterà un ‘Global Health Summit’ nel 2021”, un importante vertice il cui scopo sarà concentrarsi “sulla risposta alla pandemia e sulla realizzazione di sistemi sanitari nazionali resilienti”. Conte nel suo intervento ha espresso fiducia: “L’Italia è pronta a contribuire nell’obiettivo di sconfiggere il virus, trasformando un destino collettivo migliore per noi e i nostri figli”.
Il premier ha poi ragionato sul fatto che “la seconda ondata della pandemia richiede che i governi prendano decisioni difficili chiedendo ai nostri cittadini sacrifici importanti”. Sul tema dei vaccini, ancora più centrale in questi giorni, Conte sottolinea che è “una volta disponibile” sarà “nostra responsabilità” garantire una distribuzione “in maniera sicura, tempestiva e ed equa nel mondo”.
(ITALPRESS).

Covid, Arcuri “Curva sembra raffreddarsi, ma non abbassare la guardia”

By RadioItaliaAnni60tv on 12 Novembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – “Il Covid ha contagiato più di 1 milione di concittadini, 1 italiano su 60 è stato colpito, è una enormità. Ma a guardare bene, con la mente libera da pregiudizi, la curva finalmente sembra iniziare a raffreddarsi, ma bisogna avere un pò di pazienza”. E’ quanto ha detto il commissario straordinario all’emergenza coronavirus, Domenico Arcuri, nel corso di una conferenza stampa.
Però “non è ancora il momento di abbassare la guardia. Il vaccino sta arrivando ma non è ancora arrivato, sarà disponibile ma non da subito per tutti”, ha aggiunto.
“La ricerca e la certificazione richiedono qualche tempo, ma confidiamo di poter vaccinare i primi italiani alla fine di gennaio. Partiremo con la prima fase vaccinando di 1,7 milioni di cittadini, poi passeremo a una platea più ampia”, ha sottolineato il commissario, che ha aggiunto: “Da 36 ore ci stiamo organizzando per la logistica e la distribuzione molto complicata delle prime dosi di vaccino. Auspichiamo che una volta concluse le necessarie procedure finali di autorizzazione e attivata la distribuzione di chi lo fabbrica, crediamo che a fine gennaio possano essere somministrate le prime dosi. Decideremo quali sono le prime categorie di cittadini a cui somministrarlo nel senso della loro fragilità ed esposizione al virus. Il governo ha deciso una centralizzazione di questo vaccino”.
Arcuri ha poi annunciato: “Nelle prossime ore e nei prossimi giorni” ci sarà un nuovo bando per il reclutamento del personale sanitario. “E’ importante che tutte le regioni possano acquisire medici e infermieri del primo bando e probabilmente a questo seguirà un altro per questa situazione che comincia ad essere problematica o assai problematica”, ha proseguito.
(ITALPRESS).

I Negramaro tornano con l’album “Contatto”

By RadioItaliaAnni60tv on 12 Novembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – I Negramaro tornano, a distanza di tre anni dal successo del precedente disco “Amore che torni”, con un nuovo album di inediti in uscita domani: “Contatto”. Un viaggio in 12 tracce che presenta anche diversi omaggi. Tra le fonti di grande ispirazione nella realizzazione di questo album ci sono sicuramente su tutti: Lucio Dalla ed Ennio Morricone. “Il titolo – racconta il leader della band Giuliano Sangiorgi – è nato più di un anno fa, quando eravamo abituati a contatti, agli abbracci. Questa parola ha la sua fisicità, oggi diventata tutt’altro, ma è tornata ad essere più sognata, entrata di diritto nelle piccole storie di questo concept-album”.
(ITALPRESS).

Coronavirus, 37.978 nuovi casi e 636 decessi in 24 ore

By RadioItaliaAnni60tv on 12 Novembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Tornano a salire i nuovi casi di coronavirus in Italia. Sono infatti 37.978 i nuovi contagiati contro i 32.961 di ieri. Aumentato anche il numero dei tamponi, 234.672 a fronte dei 225 mila di ieri. In aumento anche i decessi, 636 contro i 623 del giorno precedente. E’ quanto risulta dal bollettino del Ministero della Salute. Le persone attualmente positive nel Paese sono 635.054 con un incremento di 21.694. I dimessi/guariti oggi sono 15.645. I ricoverati con sintomi sono 29.873 (circa 400 in più rispetto al giorno precedente) dei quali 3.170 (+189) nelle terapie intensive. In isolamento domiciliare si trovano in 602.011 (+21.478). La regione con il maggiore incremento di positivi anche oggi è la Lombardia (9.291), seguita da Piemonte (4.787) e Campania (4.065).
(ITALPRESS).

Doppio tampone negativo, Rossi sarà in pista a Valencia

By RadioItaliaAnni60tv on 12 Novembre 2020 in TOP NEWS

VALENCIA (SPAGNA) (ITALPRESS) – Valentino Rossi sarà in pista nel weekend per il Gran Premio della Comunitat Valenciana. Il Dottore era risultato nuovamente positivo al coronavirus in un test a cui si era sottoposto martedì, ma i successivi due tamponi – eseguiti fra ieri e oggi – hanno dato esito negativo e dunque Rossi potrà salire in sella alla sua M1 già dalle libere di domani.
(ITALPRESS).

Doppietta Pobega, l’Under 21 azzurra vince 2-1 in Islanda

By RadioItaliaAnni60tv on 12 Novembre 2020 in TOP NEWS

REYKJAVIK (ISLANDA) (ITALPRESS) – L’Italia Under 21 vola in testa solitaria al proprio girone nelle qualificazioni agli Europei 2021. Gli azzurrini si aggiudicano un complicatissimo scontro diretto per il primato contro l’Islanda, imponendosi per 2-1 in trasferta: doppietta di Pobega, protagonista anche dell’avvio di stagione dello Spezia. Una contesa che si sarebbe dovuta disputare lo scorso 9 ottobre e rinviata dalla Uefa dopo le note complicanze dovute al Covid-19. Gli uomini di Nicolato volano al comando del gruppo 1, ad un passo dalla aritmetico pass per la fase finale a soli due impegni dal termine. L’avvio di gara è tutt’altro che semplice per l’Italia, in condizioni fredde e piovose in quel di Reykjavik. Al 35′ l’Under 21 sblocca una gara bloccata ed esente da occasioni nella prima mezz’ora: Sottil crossa dalla sinistra, ribattuta della difesa di casa e sinistro perfetto di Pobega sotto l’incrocio. Il raddoppio tricolore non arriva per questione di centimetri al minuto 40: ancora Sottil, a tratti incontenibile, buca l’Islanda con un filtrante centrale su cui Scamacca non riesce ad appoggiare in rete per un soffio. Nonostante un tasso tecnico inferiore, i padroni di casa restano in partita trovando il gol del pari nella ripresa: azione confusa al 63′, quando sul tiro di Baldursson prevale la deviazione decisiva di Willumsson per l’1-1. L’ultima fase di gara sembra non sorridere all’Italia, che perde Lovato per infortunio. Tuttavia all’88’ arriva il gol che non ti aspetti da parte di un super Pobega: un tiro deviato dalla distanza che permette agli azzurrini di fare bottino pieno.
(ITALPRESS).

Farmaci, al via gruppo di lavoro sulle immunoglobuline

By RadioItaliaAnni60tv on 12 Novembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Si è insediato ufficialmente, con una prima riunione virtuale, il Gruppo di lavoro sulle immunoglobuline a cui partecipano Ministero della Salute, Agenzia Italiana del Farmaco, Centro nazionale sangue, i rappresentanti delle Regioni e Farmindustria.
L’obiettivo del Gruppo è affrontare in modo coordinato e organico il tema dell’approvvigionamento dei farmaci plasmaderivati, intervenendo preventivamente a fronte di potenziali situazioni di carenza per garantire ai pazienti che ne hanno reale bisogno la disponibilità di questi farmaci e la continuità terapeutica.
“L’approccio scelto per affrontare questa tematica è stato lo stesso che AIFA ha applicato con successo per altre problematiche come le indisponibilità distributive dei farmaci, legate a cause di matrice diversa – commenta il direttore generale di AIFA Nicola Magrini -. La presenza a uno stesso tavolo di tutte le parti pubbliche e private interessate a un tema così importante può essere la base per raggiungere risultati operativi già nel breve termine, a beneficio del Paese e a tutela dei pazienti”.
“Abbiamo già individuato delle linee d’intervento per prevenire le carenze”, afferma il direttore del Cns Vincenzo De Angelis, che aggiunge: “per avvicinarci il più possibile all’autosufficienza bisogna innanzitutto agire per aumentare la raccolta di plasma. Servono poi sistemi per massimizzare l’appropriatezza di utilizzo clinico-terapeutico, e un miglioramento delle tecnologie industriali che permetta di aumentare le rese produttive”.
In Italia, il plasma raccolto dai donatori è sufficiente a coprire circa il 75% del fabbisogno nazionale di immunoglobuline, con differenze di autosufficienza assai marcate tra le Regioni. La restante parte di farmaci viene reperita sul mercato internazionale. Per la produzione è utilizzato plasma prevalentemente raccolto negli Usa, Paese che raccoglie il 67% del plasma mondiale. In questi giorni alcune associazioni di pazienti hanno segnalato i propri timori per le possibili difficoltà future nell’accesso alle terapie con immunoglobuline polivalenti, legato alla riduzione della raccolta causata dalla pandemia.
Il tema è stato affrontato durante la prima riunione del Gruppo, cui hanno partecipato anche i rappresentanti del GAEF (Gruppo Aziende Emoderivati di Farmindustria), che saranno interlocutori regolari del tavolo.
Il Gruppo di lavoro si relazionerà anche con i rappresentanti delle associazioni dei pazienti.
(ITALPRESS).

Un terzo delle famiglie evita di acquistare prodotti non sostenibili

By RadioItaliaAnni60tv on 12 Novembre 2020 in TOP NEWS

MILANO (ITALPRESS) – Il 36% delle famiglie italiane dichiara di aver smesso di acquistare determinati prodotti o servizi a causa del loro impatto negativo sull’ambiente o sulla società. E il 30% evita i prodotti con un imballaggio in plastica, quando esiste un’alternativa. Sono soprattutto i ragazzi a influenzare comportamenti di acquisto più sostenibili da parte delle loro famiglie. Per produttori e retailer è fondamentale tenere conto di questi atteggiamenti per impostare le proprie strategie. Questi sono solo alcuni dei risultati dell’indagine 2020 sulla Sostenibilità e le preoccupazioni ambientali #WhoCaresWhoDoes realizzata da GfK. Secondo quanto emerge dalla ricerca GfK #WhoCaresWhoDoes sulla sostenibilità e le preoccupazioni ambientali, un numero crescente di consumatori sta modificando i propri comportamenti per effetto della crescente sensibilità ai temi ambientali. A livello europeo, una famiglia su tre (35%) ha smesso di acquistare determinati prodotti e/o servizi a causa del loro impatto negativo sull’ambiente o sulla società.
Anche i consumatori italiani si dimostrano molto attenti alla sostenibilità: il 30% dichiara di evitare i prodotti con imballaggi in plastica e il 36% ha smesso di acquistare certi prodotti e servizi a causa del loro impatto negativo; una percentuale che sale al 65% per il segmento degli Eco Active, che comprende i consumatori più ingaggiati dalle tematiche ambientali.
(ITALPRESS).