Giorno: 21 Novembre 2020

Ronaldo affonda il Cagliari, la Juve vince ed è seconda

By RadioItaliaAnni60tv on 21 Novembre 2020 in TOP NEWS

TORINO (ITALPRESS) – La Juventus ricomincia a correre e batte 2-0 il Cagliari al rientro dalla sosta. I bianconeri indirizzano la sfida dello ‘Stadium’ già nel primo tempo con una doppietta del solito Cristiano Ronaldo che raggiunge Zlatan Ibrahimovic in testa alla classifica cannonieri con 8 gol. Tre punti importanti per Pirlo che torna a fare bottino pieno dopo il pari beffardo con la Lazio e mette pressione al Milan capolista. I sardi invece – falcidiati da pesanti assenze come quella di Godin – restano fermi a quota 10 punti in classifica. Cagliari che, in avvio di partita, mette qualche brivido ai padroni di casa, seppur faticando a impensierire seriamente Buffon, titolare al posto di Szczesny. Al minuto 11 la Juventus si porta in vantaggio, ma la gioia dura giusto qualche secondo: Bernardeschi rifinisce un azione corale col sinistro dopo che Morata aveva ricevuto palla partendo però da posizione di offside. I bianconeri aumentano i giri col passare dei minuti e al 38′ arriva il vantaggio: Cristiano Ronaldo semina il panico e va a segno con un destro perfetto all’angolino. Passano quattro giri d’orologio e il portoghese raddoppia sugli sviluppi di un corner: torre di Demiral su cui si avventa il solito CR7, per cui è un gioco da ragazzi insaccare al 42′ e chiudere il primo tempo sul 2-0. Nella prima metà della ripresa la Juve spreca più volte il tris, colpendo anche una traversa con Demiral al 53′. Al 67′ invece un errore di Ronaldo rischia di riaprire la gara: il disimpegno dell’ex Real Madrid finisce sulla testa di Klavan che incorna in rete per il 2-1. Gol però prontamente annullato per fuorigioco precedente di Marin. La squadra di Pirlo questa volta gestisce il finale senza troppi patemi e vola al secondo posto provvisorio.
(ITALPRESS).

Lo Spezia blocca a Cesena l’Atalanta sullo 0-0

By RadioItaliaAnni60tv on 21 Novembre 2020 in TOP NEWS

CESENA (ITALPRESS) – Lo Spezia lascia a secco l’Atalanta e conquista il quarto risultato utile nelle ultime cinque partite di campionato. Polveri bagnate per l’attacco orobico, fermato sullo 0-0 nell’anticipo dell’ottava giornata con un’altra occasione mancata per accorciare la classifica e mettere pressione alle prime della classe. Che non sarebbe stata una passeggiata al “Manuzzi” di Cesena – forse per l’ultima volta per lo Spezia prima di un possibile ritorno al ‘Piccò per la sfida con la Lazio – lo si capisce dai primi cinque minuti, in cui Farias colpisce un palo e tira alto da buona posizione con Gollini, al ritorno in porta dopo tre mesi e mezzo, che tira un sospiro di sollievo. Suona dunque la sveglia per la Dea che alza il baricentro e pareggia il conto dei legni al 39′ con Zapata, tra i migliori dei nerazzurri anche in fase di rifinitura con un gran pallone per Gosens che però non trova il guizzo giusto davanti a Provedel. In un primo tempo complesso e terminato a reti inviolate, Gasperini deve fare anche i conti con gli infortuni: al 25′ si ferma Depaoli e sulla destra, senza Hateboer, scocca l’ora di Piccini alla prima partita giocata da agosto 2019 dopo l’infortunio al ginocchio. All’intervallo fuori pure capitan Gomez sostituito da Pasalic, gli orobici assaporano la gioia del gol al 56’ con un bel diagonale di Gosens ma l’arbitro Rapuano, dopo un lungo check, lo annulla per un fuorigioco di Zapata sulla sponda per il tedesco. Entra Lammers che prova immediatamente a lasciare l’impronta sul match ma Provedel si supera e devia in angolo, risultando decisivo anche nel finale: prima un miracolo su Gosens, poi i due interventi su un Pasalic sciupone.
(ITALPRESS).

Coronavirus, 34.767 nuovi casi e 692 vittime

By RadioItaliaAnni60tv on 21 Novembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – Sono 34.767 i nuovi casi di Coronavirus in Italia, su un totale di 237.225 tamponi realizzati nelle ultime 24 ore. E’ quanto emerge dal quotidiano bollettino sull’emergenza Coronavirus, diffuso dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore della Sanità. I morti, nelle ultime 24 ore, sono stati 692, per un totale di 49.261 vittime da inizio emergenza. Con quelle di oggi diventano 1.380.531 le persone che hanno contratto il Covid da inizio pandemia, e 20.199.829 i tamponi complessivi effettuati.
Attualmente i positivi in Italia sono 791.746, dei quali 753.925 in isolamento domiciliare. I ricoverati in ospedale con sintomi sono 34.063 (+106 rispetto a ieri), di questi 3.758 in terapia intensiva (+10).
La regione con il maggior numero di nuovi casi è la Lombardia con 8.853, seguita da Veneto (3.567), Campania (3.554), Piemonte (2.896), Emilia-Romagna (2.723) e Lazio (2.658).
(ITALPRESS).

Immobile e Correa in gol, la Lazio passa a Crotone 2-0

By RadioItaliaAnni60tv on 21 Novembre 2020 in TOP NEWS

CROTONE (ITALPRESS) – Sotto l’acquazzone dello Scida, la Lazio batte il Crotone per 2-0 con le reti di Immobile e Correa e sale a quota 14 punti dopo una pausa nazionali movimentata per via delle positività di Luiz Felipe e Milinkovic-Savic e del caso Luis Alberto. Per il fantasista spagnolo si prospettava una panchina punitiva dopo le lamentele sui social contro la proprietà ma Inzaghi decide di non rinunciare alla sua qualità a supporto di Ciro Immobile che ha sui piedi la prima palla gol del match. Al 7′ Cordaz controlla male un pallone e offre all’attaccante biancoceleste la chance di calciare a rete ma la conclusione è imprecisa. Sul capovolgimento di fronte, è il Crotone a sfiorare il gol sfruttando lo strapotere fisico di Simy rispetto a Patric. Al 13′ Reca crossa in area per il nigeriano che con un tocco volante col mancino non trova la porta per una questione di centimetri. Arriva il gol: è Parolo al 21′ a trovare il varco giusto con un traversone per la testa di Immobile che in tuffo batte Cordaz e firma l’1-0. Nella ripresa Inzaghi si gioca le carte Akpa-Akpro e Marusic, ma la rete del 2-0 è tutta farina del sacco degli uomini offensivi: Immobile innesca Correa che da posizione impossibile salta Marrone e beffa Cordaz con un tiro sotto le sue gambe. Nell’ultima mezz’ora il Crotone prova a sbilanciarsi in avanti alla ricerca del gol della speranza. Ma l’occasione più nitida è della Lazio: Luis Alberto tocca in profondità per il neo entrato Caicedo che salta Cordaz ma da zona defilata non riesce a replicare il gesto tecnico del compagno di squadra e calcia sull’esterno della rete.
(ITALPRESS).

Mantovani “Ok piano annunciato da Bellanova, Vinitaly farà la sua parte”

By RadioItaliaAnni60tv on 21 Novembre 2020 in TOP NEWS

VERONA (ITALPRESS) – «Veronafiere, con Vinitaly, è a disposizione per favorire il grande cambiamento del settore vitivinicolo annunciato oggi a wine2wine dalla ministra alle Politiche agricole, Teresa Bellanova. La strategia per attuare l’immediato rilancio del comparto a cui ha fatto riferimento la ministra, ci trova allineati e pronti a favorire la filiera sul piano del business e della ripartenza sui mercati internazionali». Lo ha detto oggi, a margine del summit internazionale di apertura di wine2wine, il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani relativamente all’intervento conclusivo della ministra alle Politiche agricole, Teresa Bellanova. «Ci ha fatto particolarmente piacere – ha aggiunto Mantovani – il pragmatismo della ministra nell’affrontare i temi urgenti determinati dalla crisi pandemica: dall’ormai prossima convocazione del tavolo specifico sul vino nell’ambito del Patto per l’export agli obiettivi di potenziare la promozione del prodotto enologico italiano, quanto mai necessaria in questa fase congiunturale, nei Piani nazionali di sostegno e nell’Ocm. In questi mesi difficili per il sistema fieristico, Vinitaly sta investendo risorse proprie per favorire al meglio la ripartenza del settore attraverso analisi, contatti continuativi con il trade e numerosi eventi in programmati all’estero, come Wine to Asia, la nostra prima fiera in presenza dedicata al comparto che si chiude oggi in Cina. Wine2wine in formato digitale – ha concluso – dimostra che non abbiamo spento i motori e che saremo i primi alleati nella strategia annunciata per il vino italiano».
Bellanova ha annunciato oggi l’esigenza di un nuovo progetto organico di sviluppo dell’intera filiera vitivinicola italiana. Da oggi e fino al 24 novembre, a wine2wine il settore vitivinicolo, le istituzioni, il mondo associativo e la stampa specializzata si incontrano online sulla nuova piattaforma Veronafiere Plus (VF+).
(ITALPRESS).

Pole di Oliveira su Morbidelli e Miller a Portimao, Rossi 17°

By RadioItaliaAnni60tv on 21 Novembre 2020 in TOP NEWS

PORTIMAO (PORTOGALLO) (ITALPRESS) – Miguel Oliveira, con la Ktm, conquista la pole position del Gran Premio del Portogallo nella classe MotoGP. Il lusitano, sulla pista di casa, mette tutti in riga fermando il cronometro a 1’38″892 precedendo la Yamaha del team Petronas guidata da Franco Morbidelli e la Ducati di Jack Miller. Ad aprire la seconda fila Cal Crutchlow con la Honda, seguito da Fabio Quartararo con la Yamaha Petronas e Stefan Bradl ancora su Honda. Settimo tempo, invece, per Johann Zarco davanti a Maverick Vinales e Pol Espargaro. Più indietro Andrea Dovizioso, 12esimo. Valentino Rossi, eliminato in Q1, partirà 17esimo mentre il neo campione del mondo, Joan Mir, scatterà dalla 20esima casella dello schieramento. La MotoGP tornerà in pista domani mattina per il warm-up prima della gara che si correrà alle 15.
(ITALPRESS).

Snam, piantato il primo albero di una foresta di 3 mila piante

By RadioItaliaAnni60tv on 21 Novembre 2020 in TOP NEWS

SAN DONATO MILANESE (MILANO) (ITALPRESS) – In occasione della Giornata nazionale degli alberi, Snam ha piantato nella propria sede di San Donato Milanese il primo albero di una foresta di oltre 3mila piante che nascerà nel 2021 e che l’azienda dedicherà a tutte le persone del Gruppo.
L’iniziativa è promossa insieme ad Arbolia, la società benefit nata dalla collaborazione tra Snam e CDP per realizzare aree verdi nei territori italiani al fine di contribuire al contrasto ai cambiamenti climatici attraverso l’assorbimento delle emissioni di CO2 e al miglioramento della qualità dell’aria tramite l’abbattimento degli inquinanti.
L’albero piantato nella sede di Snam è un carpino, specie autoctona della Pianura Padana in grado di assorbire fino a 140 kg di CO2 e 400 grammi di PM10 all’anno. La foresta, che i dipendenti hanno scelto di chiamare Snamwood a seguito di un sondaggio interno, sorgerà in una località che verrà individuata nei prossimi mesi e sarà composta da piante di specie autoctone. L’iniziativa vuole testimoniare l’impegno di Snam e di tutte le sue persone in favore della sostenibilità ambientale.
Arbolia progetta, promuove e realizza iniziative di imboschimento e rimboschimento su terreni messi a disposizione dalla pubblica amministrazione e dai privati con il sostegno economico di aziende e privati, assumendosi inoltre gli obblighi di cura e manutenzione degli alberi per i primi due anni. Le attività di Arbolia hanno preso il via nelle ultime settimane a Parma dove, in collaborazione con l’amministrazione comunale, pianterà oltre duemila piante in un’area verde di 20 mila metri quadrati di proprietà del Comune.
La forestazione ricopre un ruolo fondamentale per contrastare i cambiamenti climatici grazie alla capacità degli alberi di sottrarre la CO2 dall’atmosfera. A ciò si aggiungono benefici in termini di filtraggio degli inquinanti (tra cui il particolato), diminuzione delle temperature locali, contrasto al dissesto idrogeologico e regolazione dei flussi delle acque. Oggi in Italia esistono 12 miliardi di alberi, il 35% dei quali fa parte di foreste. Grazie alle piantumazioni potrebbero nascere circa 500mila nuovi alberi all’anno, rafforzando la biodiversità e rendendo i territori più vivibili e resilienti.
(ITALPRESS).

Conte “Bisogna fare risultati, Eriksen non è un regista”

By RadioItaliaAnni60tv on 21 Novembre 2020 in TOP NEWS

MILANO (ITALPRESS) – “In questa situazione tutto è difficile, ma non solo per l’Inter. Per chi affronta competizioni europee la difficoltà si alza”. Dopo la sosta per le nazionali l’Inter domani tornerà in campo per sfida il Torino, una gara che nasconde delle insidie, soprattutto dal punto di vista delle condizioni dei calciatori: “Arriviamo al tour de force con tre
positivi, per il resto gli altri sono rientrati e sono a
disposizione, a parte Pinamonti – ha spiegato Antonio Conte intervenuto in conferenza stampa -. Dovremo cercare con tutte le nostre forze di affrontare questa situazione nel miglior modo possibile, sperando che la buona sorte tra infortuni e positività ci sorrida un pò”. Nelle prime sette gare di campionato, i nerazzurri hanno ottenuto tre vittorie, tre pareggi e una sconfitta, mentre in Champions due sconfitte e un pareggio: “A livello di risultati potevamo fare meglio già prima della sosta – ha proseguito Conte -. Mi auguro di rivedere quanto fatto dal punto di vista del gioco, ma di essere più bravi a portare a casa un risultato positivo. Se domini una gara e poi alla fine pareggi o perdi si vede sempre il bicchiere mezzo vuoto. Oltre alla prestazione dobbiamo cercare di fare risultato”.
“Sappiamo quali sono i nostri pregi e i nostri difetti – ha sottolineato l’allenatore dell’Inter -. Noi dobbiamo pensare a noi stessi. Mi auguro che ci sia onestà intellettuale da parte di tutti. In un anno esser ritenuti più competitivi rispetto ad altre squadre significa che stiamo facendo qualcosa di straordinario. Io mi auguro che resti un campionato equilibrato fino alla fine”. Infine, Conte ha parlato di Christian Eriksen: “Cerco di fare sempre le scelte per il bene della squadra. Penso che Eriksen abbia avuto tante occasioni. Quando lo riterrò opportuno lo sceglierò nell’undici iniziale o a partita in corso. Se può fare il regista? No, lo penalizzerebbe molto. Lui ha un grande piede, è bravo sia di destro che di sinistro. Metterlo davanti alla difesa, togliendogli il suo punto di forza, significa snaturarlo”, ha concluso Conte.
(ITALPRESS).

Bilancio, Margiotta (Confsal): “Manca slancio riformatore per crescita”

By RadioItaliaAnni60tv on 21 Novembre 2020 in TOP NEWS

ROMA (ITALPRESS) – La Confsal ritiene che la legge di bilancio 2021 non possa limitarsi ad interventi emergenziali attraverso i bonus assistenziali.
“A nostro avviso – dichiara il Segretario Generale Confsal Angelo Raffaele Margiotta – manca lo slancio riformatore per affrontare la crisi economica che coinvolge lavoratori, pensionati, disoccupati, e colpisce drammaticamente i giovani, le donne e le popolazioni del Mezzogiorno”.
Troppe le lacune e le criticità, tra le quali, secondo Confsal, “mancano le risorse finanziarie del Mes per un piano di potenziamento del sistema sanitario e la messa in sicurezza dei trasporti e dei luoghi di lavoro, per la salvaguardia della salute di lavoratori e cittadini”, “manca il piano per adeguare le strutture scolastiche al rischio epidemico e garantire la continuità del servizio educativo”. Inoltre “l’intervento sul cuneo fiscale non elimina la tassa sulla povertà che continuerà a gravare su salari bassi; scarse sono le risorse per il rilancio delle politiche attive del lavoro, oggi più che mai indispensabili”.
“Purtroppo, senza profonde modifiche tese a introdurre misure strutturali, si perderà un’altra occasione per rilanciare l’economia del nostro Paese e dare certezze e respiro alle categorie sociali travolte dalla crisi”, spiega Margiotta.
“Siamo disponibili da subito ad un confronto con le Istituzioni e con tutte le forze politiche. Non è l’ora di proclami e proteste ma di proposte, per salvare l’economia e la coesione sociale del Paese”, conclude Margiotta.
(ITALPRESS).