Our News

Latest news from our blog

AGROALIMENTARE: E’ BOOM PER E-R, GRAZIE A EXPORT E AGRITURISMI

AGROALIMENTARE: E’ BOOM PER E-R, GRAZIE A EXPORT E AGRITURISMI

By RadioItaliaAnni60tv on 5 Giugno 2019 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

E

Dopo anni di corsa il 2018 ha visto un consolidamento: è la fotografia del settore agroalimentare emiliano-romagnolo scattata da Regione e Unioncamere: lo scorso il valore della produzione agricola ha sfiorato i 4,7 miliardi di euro con un incremento dello 0,4% sull’anno precedente. In crescita anche l’industria alimentare con un progresso dello 0,5% per il fatturato aggregato e l’export delle eccellenze che tocca quasi 6,5 miliardi di euro di vendite oltreconfine. Nel dettaglio, il motore propulsivo è la zootecnia (che vale quasi 2,4 miliardi di euro). Nel comparto in particolare si consolida anno dopo anno la crescita del latte, con prezzi in aumento di circa il 10%, trascinati al rialzo dal buon andamento di mercato del Parmigiano Reggiano. Ottima anche la vendemmia come qualità e quantità di vino e mosti prodotti (+35%). Quanto all’export tra le specialità ‘Made in Emilia-Romagna’ più gradite spiccano le carni lavorate e trasformate, i prodotti lattiero-caseari, quelli da forno e i farinacei, frutta e ortaggi lavorati, e frutta fresca. La Germania rappresenta il principale mercato con una quota del 18,45%, seguita da Francia, Regno Unito e Stati Uniti. Fra i settori emergenti, nel 2018 è proseguita la corsa dell’agricoltura biologica – con 6.300 aziende per una superficie oltre quota 155 mila ettari – e quella dell’agriturismo, che in Emilia-Romagna annovera oltre 1.150 aziende, con una forte incidenza della componente imprenditoriale femminile e che l’anno scorso ha registrato un forte aumento di presenze turistiche, di cui un quarto stranieri.