Our News

Latest news from our blog

BOLOGNA, CRISI MACCAFERRI: SEQUESTRATO CAPITALE DI “SEI SPA”

BOLOGNA, CRISI MACCAFERRI: SEQUESTRATO CAPITALE DI “SEI SPA”

By RadioItaliaAnni60tv on 23 Luglio 2020 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

Su ordine della procura di Bologna, la guardia di finanza ha sequestrato l’intero capitale sociale della Sei spa, nell’ambito di un procedimento penale a carico dei soci e amministratori della società, e dei componenti del consiglio di amministrazione di Seci, la holding del Gruppo Maccaferri. L’ipotesi di reato e’ bancarotta fraudolenta per distrazione dopo che, lo scorso febbraio, la stessa Procura aveva avanzato al Tribunale per le imprese richiesta fallimento della cassaforte dello storico gruppo industriale bolognese. Le indagini infatti, si legge nella nota stampa, oltre ad “aver evidenziato la preesistenza di una condizione di incapacita’ economica di Seci, si sono incentrate su un’operazione di scissione risalente al 2017, in virtu’ della quale numerosi asset immobiliari e partecipativi sono stati trasferiti in favore della neocostituita Sei, estranea al Gruppo Maccaferri, ma il cui capitale sociale e’ interamente detenuto dagli indagati”. Il valore delle proprieta’ immobiliari trasferite e’ di oltre 57milioni e 600mila euro, valore netto – dice la Procura – depurato dei debiti contestualmente fatti gravare sulla Sei spa. Secondo gli inquirenti, dunque, il valore di Seci sarebbe stato diminuiti ad arte, in svantaggio dei creditori: tesi accolta dal Gip di Bologna Alberto Ziroldi, che ha firmato il sequestro preventivo eseguito oggi. Un’operazione definita dagli investigatori “di natura distrattiva e, quindi, penalmente inquadrabile nell’ipotesi della bancarotta fraudolenta patrimoniale”.