Our News

Latest news from our blog

CORONAVIRUS, LA STRETTA DI BONACCINI: STOP ALLE BANCARELLE

CORONAVIRUS, LA STRETTA DI BONACCINI: STOP ALLE BANCARELLE

By RadioItaliaAnni60tv on 11 Marzo 2020 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

Anche l’Emilia-Romagna, come Lombardia e Veneto, segue la via del rigore e mette in campo un’ulteriore stretta rispetto a quella impartita dal governo fino al 3 aprile. Il presidente Bonaccini è stato chiaro e ha annunciato una nuova ordinanza per stringere ancora di più le maglie contro il contagio da Coronavirus. In regione si va verso la chiusura non solo di bar e ristoranti, ma anche di piadinerie, pizzerie al taglio, gelaterie e kebab, tutte tipologie commerciati che dovranno chiudere alle 18. E tutti dovranno sospendere le attività nel weekend. Questo “per dare maggiore coerenza e completezza ai provvedimenti assunti dal Governo – ha spiegato Bonaccini via social network. Misura di sospensione più forte nei weekend – parole del governatore – “onde evitare le scene di assembramento cui abbiamo assistito il fine settimana scorso”. Nessuna serrata totale però: da viale Aldo Moro si pensa a tenere viva la consegna a domicilio di bevande e alimenti, comunque non l’asporto. Un’altra misura importante riguarda invece gli ambulanti, la Regione Emilia-Romagna ha deciso di seguire la strada intrapresa dal comune di Bologna – ma non solo – che ha sospeso il mercato settimanale della Piazzola: niente bancarelle in alcun giorno della settimana e non solo nei weekend, con l’esclusione dei banchi alimentari laddove assicurino la distanza minima tra le persone.