Our News

Latest news from our blog

COVID-19: STASERA IL RISTORI-TER. 21 INDICATORI NON CAMBIANO

COVID-19: STASERA IL RISTORI-TER. 21 INDICATORI NON CAMBIANO

By RadioItaliaAnni60tv on 20 Novembre 2020 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

Se non interverranno altri slittamenti – era fissato inizialmente per questa mattina, dopo già diversi rinvii – si terrà stasera il Consiglio dei Ministri con in agenda al primo punto il Ristori-ter, vale a dire un’implementazione delle misure di aiuto all’economia italiana in sofferenza a causa degli interventi per contenere il Coronavirus.

Il nuovo decreto, stando alle indiscrezioni, dovrebbe valere ben 1,4 miliardi di euro. Un cifra enorme e quindi i Ministri riuniti parleranno anche di scostamento di bilancio da proporre al Parlamento, con la prospettiva che serva però principalmente per finanziare la prossima ondata di aiuti all’economia, che già viene chiamata Ristori-quater e che arriverà subito dopo la terza versione, si parla di fine novembre o inizio dicembre.

A tenere banco nel dibattito politico ci sono ancora i colori delle regioni e quei 21 parametri che non piacciono a tutti i Governatori: il governo respinge per il momento il pressing per semplificare i criteri, confermando la loro validità fissata dall’ultimo Dpcm, vale a dire il 3 dicembre.

Da Roma arrivano però due concessioni: un “coordinamento politico” per il prossimo decreto, quello natalizio per intenderci; e, soprattutto, la possibilità di chiedere i ristori per le categorie colpite da provvedimenti restrittivi emanati dai Presidenti di Regione, a patto che siano prese d’intesa con il ministro della Salute. L’orizzonte temporale è il Natale: certamente ci sarà un Dpcm ad hoc, l’indicazione di massima sarà quella di evitare l’idea di un “liberi tutti”.

Qualche concessione insomma sì, ma festeggiamenti sobri e niente Cenoni larghi.