Our News

Latest news from our blog

COVID-19, UNIONCAMERE: PIL IN CALO SFIORA IL -10%, RIMBALZO NEL 2021

COVID-19, UNIONCAMERE: PIL IN CALO SFIORA IL -10%, RIMBALZO NEL 2021

By RadioItaliaAnni60tv on 16 Ottobre 2020 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

Una quasi buona notizia, perlomeno da far tirare un sospiro di sollievo: la strada è in salita ma non così tanto.

Il calo del Pil in Emilia-Romagna non sarà a due cifre nel 2020, come inizialmente previsto: lo assicura Unionacamere, ultimi dati alla mano. Resta il quadro assolutamente negativo: il Covid-19 ha causato la crisi economica peggiore dal 2009, ma meno profonda di quanto si pensasse.

Lo sguardo delle camere di commercio è già rivolto al rimbalzo: l’Emilia-Romagna nel 2021 dovrebbe essere nelle posizioni di vertice tra le regioni per crescita, seconda subito dopo il Veneto: +7,1% dicono le stime, che vuol dire ripresa parziale, siamo quasi un punto oltre il dato nazionale.

Infatti il Pil quest’anno scenderà poco sotto i 10 punti percentuali, sotto dunque la soglia psicologica della doppia cifra e il prossimo anno si recupererà se non tutto poco meno.

L’andamento del prodotto interno lordo regionale si allontanerà da quello della Germania nel 2020, ma risulterà migliore rispetto a Francia e Spagna.

Il dossier stima per quest’anno una caduta degli investimenti (-12,9%), delle esportazioni (-11,5%), ma anche dei consumi (-11,8%). Nel 2021 la ripresa sarà pronta per le esportazioni e gli investimenti, mentre sarà più lenta quella dei consumi.

A subire il colpo piu’ duro l’industria (-13,7%) e le costruzioni (-11,3%), ma anche nei servizi la recessione sara’ pesante (-8,7%).

Nel 2021 la ripresa sarà solo parziale in tutti i settori, il rimbalzo più consistente riguarderà proprio industria e costruzioni.

Andamenti che si rifletteranno sul mercato del lavoro: gli effetti della pandemia condurranno a un aumento della disoccupazione al 6,2% quest’anno, al 6,9 – quindi in crescita – nel 2021. Come nel 2016, indietro di 5 anni.