Our News

Latest news from our blog

CRAC MERCATONE UNO: CHIUSA INCHIESTA SU HOLDING A MILANO, 5 INDAGATI

CRAC MERCATONE UNO: CHIUSA INCHIESTA SU HOLDING A MILANO, 5 INDAGATI

By RadioItaliaAnni60tv on 10 Settembre 2020 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

La Procura di Milano ha chiuso l’inchiesta per bancarotta fraudolenta su Shernon Holding, la società che gestiva 55 punti vendita di Mercatone Uno e dichiarata fallita nel maggio 2019.

Un fallimento di cui gli oltre 1.800 lavoratori erano venuti a conoscenza via Facebook e WhatsApp. L’avviso di conclusione indagini, che di solito prelude alla richiesta di processo, è stato notificato a cinque persone: l’ad della Shernon Valdero Rigoni, sua figlia Valentina e altri tre amministratori.

A loro viene contestata l’ipotesi di bancarotta con distrazioni di denaro per oltre 2,5 milioni di euro. Soldi in parte usciti, sostengono i magistrati, con destinazione la Rgs Marketing, altra società di Valdero Rigoni: versamenti, dice l’accusa, non giustificati se non per svuotare la società in fallimento. In un altro caso i soldi, 420mila euro, furono giustificati come caparra per acquisire il sito web shop.mercatoneuno.com. Sempre Shernon, poi, si sarebbe pure accollata debiti della Rgs Marketing per oltre 250mila euro; a carico della holding, sostengono i magistrati di Milano, anche i debiti di due società amministrate da Valentina Rigoni, per ulteriori 1mln e 200mila euro. I 55 punti vendita del gruppo Mercatone Uno erano stati ceduti nell’agosto 2018 dall’amministrazione straordinaria del gruppo, già fallito, alla Shernon Holding, che a febbraio 2019 chiese però di essere ammessa al concordato preventivo e dopo altri tre mesi fallì.

A febbraio scorso davanti al gup di Bologna i sei imputati per il crac dello storico marchio con sede a Imola erano stati tutti assolti.