Our News

Latest news from our blog

ECONOMIA: CALANO LE IMPRESE GIOVANILI, LA LEGA CRITICA BONACCINI

ECONOMIA: CALANO LE IMPRESE GIOVANILI, LA LEGA CRITICA BONACCINI

By RadioItaliaAnni60tv on 9 Settembre 2020 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

Come speso accade a livello nazionale, questa volta in Emilia-Romagna il dato economico è diventato terreno di dibattito politico.

E’ sul calo delle imprese guidate da under 35 che si è consumato uno scontro tra la guida di viale Aldo Moro e il gruppo leghista nel parlamentino regionale.

Veniamo ai numeri, resi noti da Unioncamere. Nella nostra regione, il dato risale a fine giugno, è accelerato il calo delle imprese guidate da giovani: quelle attive sono risultate essere il 6,8% del totale, si tratta della quota più bassa in Italia. In un anno la perdita e’ stata del 3,4%, con una sensibile accelerazione della tendenza negativa, dal momento che le altre imprese sono diminuite di solo mezzo punto percentuale.

Un dato per le aziende giovanili in realtà non dissimile a quello nazionale, dove il calo è addirittura superiore di due decimali: ma che mette l’Emilia-Romagna un passo indietro rispetto alle realtà con le quali più si confronta, vale a dire Lombardia, Veneto e Piemonte.

Guardando ai settori, la diminuzione delle imprese under 35 continua a essere determinata dal pesante crollo nelle costruzioni, al quale si e’ aggiunta una perdita analoga nell’insieme dei servizi.

Qui la tendenza e’ segnata dalla decisa caduta nel settore del commercio. Anche la base imprenditoriale giovanile dell’industria subisce un brusco crollo. È lieve, invece, la flessione nell’agricoltura.

La riduzione delle imprese giovanili e’ principalmente da attribuire alla flessione molto ampia delle ditte individuali, ma anche le società di capitali hanno subito una leggera flessione. Su questo, dicevamo, si inserisce la polemica politica: è il fallimento del modello targato Pd, tuona la Lega, che imputa alla giunta Bonaccini un sistema di sviluppo improntato su assistenzialismo e finanziamenti a pioggia.

Pronta la risposta, per bocca dell’assessore alle attività produttive Vincenzo Colla: molte imprese giovanili qui sono partite Iva, le più colpite dal Covid – dice, per poi rilanciare: l’Emilia-Romagna incrocerà la ripresa per prima.