Our News

Latest news from our blog

ECONOMIA: L’EMILIA-ROMAGNA RALLENTA

ECONOMIA: L’EMILIA-ROMAGNA RALLENTA

By RadioItaliaAnni60tv on 4 Luglio 2019 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

La locomotiva Emilia-Romagna è in frenata. Dai dati dei primi tre mesi dell’anno emergono segnali di rallentamento per produzione, fatturato e ordini per l’industria manifatturiera regionale. Performance positive per i settori legno e mobile, ancora segno più per industrie meccaniche, elettriche e mezzi di trasporto, stop nell’industria alimentare, flessione per metallurgia e lavorazioni metalliche; rosso invece per la moda. Le esportazioni crescono ma con un ritmo più lento. È la fotografia scattata dall’indagine congiunturale sul primo trimestre 2019 sull’industria manifatturiera, realizzata in collaborazione tra Unioncamere Emilia-Romagna, Confindustria Emilia-Romagna e Intesa Sanpaolo. Dal dossier emerge un rallentamento della dinamica produttiva delle pmi (-0,7% rispetto a un anno fa) con una chiara inversione di tendenza rispetto ai tre mesi precedenti. Stessa tendenza per il valore delle vendite che si è ridotto dello 0,5% rispetto allo stesso periodo del 2018, mentre nel trimestre precedente era al +1,3%. Riguardo ai settori, la crescita della produzione più rapida si riscontra nella piccola industria del legno e del mobile che registra l’aumento del fatturato (+1,8%). Resta il segno positivo nelle industrie meccaniche, elettriche e dei mezzi di trasporto. L’industria alimentare si arresta: il fatturato non riesce a salire più dello 0,2%. Flette poi l’aggregato delle altre industrie manifatturiere, si riduce per la metallurgia e le lavorazioni metalliche, mentre è profondo il calo per il sistema moda che vive la peggiore condizione congiunturale tra i settori considerati, con un crollo della produzione (-5,8%) e del fatturato complessivo.