Our News

Latest news from our blog

ECONOMIA: SEGNALI NEGATIVI NELL’ARTIGIANATO REGIONALE

ECONOMIA: SEGNALI NEGATIVI NELL’ARTIGIANATO REGIONALE

By RadioItaliaAnni60tv on 31 Maggio 2019 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

Segnali negativi dall’indagine di Unioncamere sullo stato di salute artigiano in Emilia-Romagna. Per quanto riguarda l’artigianato nell’industria, nel primo trimestre 2019 la produzione si e’ ridotta dell’1,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Idem il fatturato a prezzi correnti, con una nota di ulteriore cautela per la frenata degli ordini piu’ ampia rispetto all’andamento del fatturato e della produzione. Si accentua cosi’ l’emorragia delle imprese artigiane attive nell’industria, che a fine marzo erano 27.703, in flessione dell’1,9% rispetto al 2019. Ma ancora una volta, emerge dallo studio camerale, a livello nazionale la perdita e’ stata piu’ ampia. Nelle costruzioni artigiane stessa musica: si e’ interrotta la tendenza positiva che era in corso dal secondo trimestre 2017. Tra gennaio e marzo il volume d’affari a prezzi correnti delle imprese del settore e’ diminuito, anche se non di molto (-0,7%), rispetto all’anno precedente, ma in controtendenza rispetto all’incremento del volume d’affari del complesso delle costruzioni regionali. A fine marzo le imprese artigiane attive nelle costruzioni erano l’1,8% in meno rispetto a un anno prima: e’ una riduzione analoga a quella riferita al trimestre precedente, superiore a quella dell’artigianato delle costruzioni nazionale, ma piu’ pesante di quella dell’insieme delle costruzioni regionali. La flessione e’ risultata piu’ rapida per le imprese attive nella costruzione di edifici, ma piu’ ampia per quelle che eseguono lavori di costruzione specializzati.