Our News

Latest news from our blog

ECONOMIA, UNIONCAMERE: SOFFRONO GLI ARTIGIANI EMILIANO-ROMAGNOLI

By RadioItaliaAnni60tv on 10 Gennaio 2019 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

Corre a due velocità l’artigianato emiliano-romagnolo. Se infatti, come emerso qualche giorno fa, le imprese delle costruzioni continuano a crescere, facendo segnare nel terzo trimestre 2018 una crescita dell’1,5% (si tratta del sesto segno positivo consecutivo), si segnala però d’altronde una battuta d’arresto, dopo più di due anni invece, per la produzione artigiana dell’industria, che vede una contrazione negativa dello 0,4%. Tratto comune, però, resta l’emorragia del numero di società attive: -1,2% per gli artigiani dell’industria, -1,5% per quelli delle costruzioni. E’ il panorama che emerge dall’indagine congiunturale realizzata da Unioncamere Emilia-Romagna. A frenare il comparto industriale è stata in particolare l’area metallurgica e delle lavorazioni metalliche, così come l’aggregato delle altre industrie manifatturiere, dall’ampio raggruppamento della ‘meccanica, elettricità ed elettronica e dei mezzi di trasporto’ e dall’industria del legno e del mobile. Oltre alla produzione, si sono così ridotti anche il fatturato, pure quello estero, e le acquisizioni ordini (solo gli ordinativi da fuori Italia sono in ripresa). Il conto delle imprese è aggiornato a quota 28.173, 351 in meno rispetto a un anno prima. Calo che si fa sentire e che ha una nota positiva solo nel comparto delle costruzioni, dove la diminuzione è risultata più moderata rispetto al passato.