Our News

Latest news from our blog

INCIDENTI CESENA E JESOLO, ASAPS: TORNA ALLARME SU STRAGI SABATO SERA

INCIDENTI CESENA E JESOLO, ASAPS: TORNA ALLARME SU STRAGI SABATO SERA

By RadioItaliaAnni60tv on 15 Luglio 2019 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

Gli otto ragazzi morti nei due gravissimi incidenti di Jesolo e Cesena “ripropongono in modo prepotente il problema delle stragi del sabato sera”. Lo afferma l’Asaps, l’associazione sostenitori della Polstrada, che lancia l’allarme su un aspetto nei confronti del quale – dice il suo presidente Giordano Biserni – “si sta abbassando purtroppo la guardia”. Carenza di etilometri e rilevatori di stupefacenti, assenza di campagne informative sulla sicurezza e troppe poche pattuglie lungo le strade, in particolare statali e provinciali, e soprattutto di notte: questi i principali motivi messi all’indice dall’associazione. Che punta poi il dito in particolare su un dato: in dieci anni, dal 2008 al 2018, si è dovuto fare i conti con qualche decina di migliaia di agenti in meno, e il numero si riverisce solo ai poliziotti della Stradale. Lo “stragismo” del fine settimana “sta tornando”, tuona allora l’Asaps che, al pari di quanto sostenuto da tempo dall’osservatorio regionale sulla sicurezza stradale, pone l’attenzione anche sull’uso degli smartphone alla guida. Le buone notizie ci sono, continua l’associazione: nel 2001, nella cosiddetta fascia della morte, vale a dire dalle ore 22 del venerdì alle 6 del sabato e dalle 22 del sabato alle 6 della domenica, si contavano 917 morti; dato precipitato a 300 in poco più di dieci anni grazie all’introduzione della patente a punti e il contrasto ad alcol e droga al volante. Dal 2017 però il numero dei decessi, conclude l’Asaps, è tornato a salire complice, appunto, il pericoloso calo di attenzione sul tema.