Our News

Latest news from our blog

PENDOLARI, LEGAMBIENTE: IN 7 ANNI PASSAGGERI QUASI RADDOPPIATI

PENDOLARI, LEGAMBIENTE: IN 7 ANNI PASSAGGERI QUASI RADDOPPIATI

By RadioItaliaAnni60tv on 4 Febbraio 2020 in NOTIZIE DALLA REDAZIONE

Un dato assolutamente incoraggiante che però deve essere un punto di partenza per fare di più: negli ultimi sette anni in Emilia-Romagna sono quasi raddoppiati i pendolari, coloro che scelgono il treno ogni giorno per gli spostamenti. Nel 2018 sono saliti a 215.000 ovvero l’88,6% in piu’ rispetto al 2011. Il nodo maggiormente interessato è quello bolognese, punto di arrivo o attraversamento per 190mila di loro. A scattare la fotografia e’ ‘Pendolaria 2019’, l’annuale rapporto stilato da Legambiente. Un’occasione, per l’associazione, di mettere a fuoco anche gli allarmanti dati sulla cattiva qualità dell’aria, contro la quale il trasporto ferroviario rappresenta una valida alternativa che quindi – sottolineano gli ambientalisti – merita adeguati investimenti: Ferrara e Piacenza, i capoluoghi peggiori, solo a gennaio hanno collezionati rispettivamente 23 e 21 sforamenti dei livelli di Pm10; tra il 15 e il 16 gennaio poi si è respirata l’aria peggiore, con picchi di 125 microgrammi per metrocubo a Modena, 118 a Bologna e 110 a Rimini. Insomma, serve insistere con politiche più incisive, dice Legambiente che mette sotto la lente le linee ferroviarie con maggiori criticità: per l’associazione le priorità sono ridare importanza alla Porrettana, raddoppiare la Pontremolese, interrare la tratta urbana della Bologna-Portomaggiore, l’ammodernare la Modena-Sassuolo, creare il servizio ferroviario metropolitano Salsomaggiore-Fidenza-Parma, ripristinare del collegamento Bologna-Ravenna via Budrio-Massa Lombarda e il Piacenza-Cremona, infine includere la tratta Faenza-Lavezzola nei collegamenti tra Firenze e Ferrara.