skip to Main Content

COVID-19 E SCUOLA, LA PROMESSA DI BONACCINI: PIU’ MEZZI PUBBLICI

Una promessa, dopo le richieste dei vari comitati di genitori del mondo della scuola e le levate di scudi contro il pericolo di ritorno in Dad: l’Emilia-Romagna si prepara di nuovo a potenziare la flotta del trasporto pubblico locale per il suono della prima campanella a settembre in vista del ritorno all’80% della capienza sui mezzi.

Lo dice il presidente della Regione Stefano Bonaccini, ospite questa mattina in una trasmissione televisiva su Canale 5. Sull’introduzione del green pass anche per i trasporti, però, il governatore non si sbilancia: “va fatta una valutazione molto approfondita tra Governo e Regioni in questi giorni – premette, prima di annunciare le centinaia di mezzi pubblici in più che serviranno per trasportare i ragazzi.

Certo è che il green pass, sottolinea, “permette di non richiudere più quello che con tanti sacrifici è stato riaperto. Quindi – conclude – è uno strumento di protezione per evitare guai peggiori”.

Il presidente di viale Aldo Moro passa alla quindi alla proposta, per un settore che interessa molto l’Emilia-Romagna: e cioè, estendere la carta verde anche a sale da ballo e discoteche, “l’unico settore ancora chiuso e che potrebbe riaprire” – calca la mano il presidente. Il pericolo all’orizzonte è il proliferare incontrollato di feste abusive, dove si danza ugualmente, senza alcun controllo.

Lo sguardo va in particolare verso la Riviera: ci sono numeri “altissimi”, ammette Bonaccini, non senza soddisfazione, riferendosi in generale al turismo in regione.

Back To Top