skip to Main Content

COVID: MARCHE DA OGGI IN GIALLO, E-R A FORTE RISCHIO

Preoccupano la curva dei contagi e gli ingressi in ospedale: Emilia-Romagna e Marche pare abbiano solo temporaneamente destini differenti. Se la regione del picchio è ufficialmente in fascia gialla da oggi, per quella emiliano-romagnola è quasi sicuramente scattato il countdown che potrebbe portarla al cambio di colore da lunedì prossimo.

Da Piacenza a Rimini Capodanno in giallo sembra, a dirlo sono i numeri: il cambio è scongiurato di fatto solamente grazie a uno dei tre parametri che si devono verificare contemporaneamente per far scattare il provvedimento, ovvero quello dei posti letto nei reparti Covid che, grazie anche alla nuova rimodulazione degli ospedali, sono stati significativamente aumentati.

L’incidenza dei casi la scorsa settimana si è attestata a 292 ogni 100mila abitanti (il limite è di 50), l’occupazione dei reparti di terapia intensiva è al 10% (limite raggiunto), mentre rimane al di sotto l’occupazione dei posti letto Covid ordinari (11% contro il limite del 15%).

Emilia-Romagna osservata speciale dunque, ma con un dato rincuorante: l’Rt, ancora superiore a 1, è in diminuzione da 1,3 a 1,15. Risveglio in zona gialla stamattina invece per i marchigiani: cambia poco nel quotidiano, soprattutto per chi è in possesso del Super Green Pass perché vaccinato o guarito.

Nessuna restrizione alla circolazione, se no l’obbligo di indossare la mascherina sempre anche all’aperto. Bar e ristoranti restano aperti e si può consumare tranquillamente al bancone, ma solo chi ha il Super Green pass potrà ordinare seduto al tavolo interno.

Nessun limite di capienza per cinema, teatri, musei, come per eventi sportivi e mezzi pubblici.

Back To Top