skip to Main Content

MODENA: ASSALTO A PORTAVALORI, E’ CACCIA AI RAPINATORI

Una scena da far west, con veicoli incendiati e colpi d’arma da fuoco esplosi, per fortuna nessun ferito, solo tanta paura per chi era lì: un vero e proprio commando, pare formato da 9 persone, ieri sera intorno alle 8.20 ha dato l’assalto a un furgone portavalori lungo la A1, tra Modena e Bologna, all’altezza di San Cesario, fra i caselli di Valsamoggia e di Modena sud.

Per ore l’Autostrada del Sole è rimasta chiusa, tagliando di fatto in due l’Italia, la carreggiata è stata sgomberata solo in piena notte. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’assalto sarebbe avvenuto secondo uno schema ormai diventato un classico per questo genere di delitti: la banda, composta da uomini armati, prima ha messo dei chiodi sulla carreggiata per fermare il traffico e quindi pure il portavalori.

Per creare un diversivo e isolare il tratto autostradale interessato, i 9 hanno minacciato con le armi almeno due automobilisti, costretti a scendere dalle loro auto alle quali è stato appiccato il fuoco. In seguito hanno costretto due camionisti a intraversare i loro mezzi per bloccare definitivamente il traffico.

Testimoni hanno sentito alcune esplosioni e spari, tutto si è svolto velocemente e in modo concitato. Ma nonostante l’organizzazione militare del colpo, i rapinatori non sono riusciti a impossessarsi del bottino e si sono messi in fuga verso Bologna. Tutto è avvenuto in pochi minuti: abbastanza per bloccare l’A1 in entrambe le direzioni, gli incendi provocati hanno elevato colonne di fumo visibili a chilometri. E’ caccia al gruppo criminale.

Back To Top