skip to Main Content

RAVENNA: FALSO ABBANDONO DI MINORE, FAMIGLIA DENUNCIATA PER TRUFFA

Una famiglia di origine albanese è stata denunciata per truffa aggravata ai danni dello Stato dopo avere simulato l’abbandono del figlio 17enne. Il caso si è palesato quando la vigilia di Natale del 2019 il minore in questione si è presentato in Questura a Ravenna lasciando intendere di essere senza parenti in Italia e senza mezzi di sostentamento. E così nell’immediatezza, è stato affidato ai Servizi Sociali che si sono fatti carico del suo sostentamento e del suo percorso formativo. I successivi accertamenti effettuati dagli investigatori dell’ufficio Immigrazione e della Squadra Mobile della Polizia ravennate, hanno però permesso di verificare che giusto qualche giorno prima il ragazzino era stato identificato al porto di Brindisi dalla Polizia di Frontiera assieme ai due genitori; due giorni dopo i due genitori avevano quindi fatto rientro in Albania. Peraltro non risultavano formalizzate denunce di scomparsa o di allontanamento da parte ne’ dei due genitori ne’ di alcun adulto affidatario: per questo gli inquirenti hanno ipotizzato che i due avessero simulato una situazione di abbandono del figlio con la consapevolezza che il sistema di welfare italiano avrebbe permesso, con beneficio per la famiglia, l’attivazione di un percorso assistenziale, educativo e formativo.

Back To Top