skip to Main Content

SPID: BOOM DI IDENTITA’ DIGITALI IN EMILIA-ROMAGNA

Complice prima il Cashback e poi la via più immediata per scaricare il Green Pass, ha superato quota un milione il numero di identità digitali, denominate Spid, rilasciate in Emilia-Romagna da Lepida, la società in house della Regione per l’infrastruttura digitale.

Un traguardo importante che segna un raddoppio da inizio anno: a gennaio 2021 le Spid rilasciate da Lepida superavano di poco le 500mila unità, mentre a inizio 2020 non arrivavano a 150mila. Segno che sono sempre di più i cittadini che scelgono di sfruttare i servizi digitali, ad esempio cioè accedere al proprio fascicolo sanitario elettronico per prenotare una visita, oppure usufruire dei servizi erogati dall’Inps, o pagare un servizio reso dalla Pubblica amministrazione attraverso la piattaforma PagoPA.

Tutte operazioni per le quali è necessario dotarsi di identità digitale. Solo per queste tre attività, sono stati più di 36 milioni gli accessi effettuati in Emilia-Romagna attraverso la piattaforma gestita da Lepida.

Consapevole del gap digitale che passa tra le fasce di popolazione (e che in particolare colpisce gli anziani), la Regione accompagna i cittadini in un percorso di educazione informatica con il progetto ‘Digitale Comune’: ogni settimana sono in programma lezioni online su come usare lo Spid e l’app dei servizi pubblici IO. Tra le ultime categorie incluse nell’iniziativa, le persone con difficoltà uditive, per le quali sono state registrate apposite lezioni nella lingua dei segni.

Back To Top