skip to Main Content

STRAGE 2 AGOSTO 1980: IL PROGRAMMA DEL 41ESIMO ANNIVERSARIO

La memoria più forte del Covid. Dopo il 2020 di pausa, a causa della pandemia, torna il corteo per il 41esimo anniversario della strage del 2 agosto 1980.

E la novità quest’anno è che in cima al serpentone, insieme al bus 37, ci sarà l’autogru dei vigili del fuoco che quella mattina d’estate scavò nelle macerie della sala d’aspetto al binario 1.

C’è molta attesa per l’ospite designato dal governo, a incontrare i familiari e sul palco in piazza Medaglie d’Oro ci sarà la Ministra della Giustizia Marta Cartabia. Un segnale importante, in concomitanza con il processo ai mandanti della bomba, che si sta celebrando in Corte d’Assise a Bologna.

La giornata del 2 agosto inizierà come sempre a Palazzo d’Accursio: alle 8.30 la guardasigilli in Consiglio Comunale con l’Associazione dei familiari (che compie 40 anni); poi il corteo fino alla stazione; alle 10.25 (orario dello scoppio) il minuto di silenzio, infine l’intervento delle autorità. Sarà l’ultima partecipazione in veste di Sindaco per Virginio Merola che ha parlato di corteo ordinato, con mascherine e distanziamento.

Come tutti gli anni, anche questo 41esimo anniversario sarà accompagnato da attività legate alla memoria: ci sarà una diretta sui canali social della Regione Emilia-Romagna, dove sarà trasmesso anche un podcast; alle 11.15 sarà svelato un murales commemorativo al Liceo Sabin, voluto da Cgil insieme alla staffetta podistica Milano/Brescia/Bologna; in serata concerto in Piazza Maggiore.

Back To Top